Cerca

Mister Ferrari fuori dalla mischia

Montezemolo: "Sto con Monti ma non mi candido e non farò il ministro"

Montezemolo: "Sto con Monti ma non mi candido e non farò il ministro"

 

Mister Ferrari rifila una mezza fregatura a Mario Monti, o forse, ad essere maliziosi, lo salva da qualche imbarazzo. Leggetela come volete, ma una cosa è sicura: Luca Cordero di Montezemolo non sarà né in Parlamento né nell'eventuale governo del professore. "Come ho ripetuto tante volte in passato non chiedo nulla per me in cambio del mio impegno e dunque non mi candiderò - rivela in un'intervista a Repubblica l'ideatore di Italia Futura e grande animatore dell'ipotetica Lista Monti -. Lascerò spazio alle tante persone di qualità che si sono impegnate e hanno lavorato per l'associazione in questi anni. E' giusto che siano soprattutto loro i protagonisti della Terza Repubblica. Ora che questo lavoro diventa una componente fondamentale della Lista della societa' civile che sosterra' la candidatura del presidente Monti, sono felice di mettermi a disposizione con un'ulteriore carica di energia per la campagna elettorale". In campo sì, ma non fino in fondo. 

"Niente conflitto d'interesse" - Il motivo lo spiega con chiarezza: "Sosterrò Monti con determinazione prima e dopo le elezioni, ma in una posizione che non dovrà prestarsi ad alcun equivoco su eventuali conflitti d'interesse". Il riferimento è alle agevolazioni direttamente ad un'azienda da lui controllata contenute nella legge sulle liberalizzazioni approvata dal governo tecnico e dal ministro dello Sviluppo Corrado Passera ad inizio anno.

Il futuro di Italia Futura - "Sono convinto che Monti sarà il prossimo presidente del Consiglio, perché la vocazione maggioritaria che ha rivendicato è sostenuta da un progetto forte e persuasivo  aggiunge Montezemolo -. Io continuerò a fare il mio lavoro di imprenditore e di manager, senza però tralasciare l'impegno pubblico che ogni persona che sente la responsabilità di essere classe dirigente, dovrebbe dare". Adesso "Italia Futura si appresta a trasformarsi in qualcosa di molto più ampio e diverso, di cui non sarò io il leader. Naturalmente sarà questa la casa politica mia e delle decine di migliaia di associati di Italia Futura e dei milioni di elettori che vorranno sceglierla".

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lobadini

    01 Gennaio 2013 - 15:03

    La verita' e' che on ha le palle

    Report

    Rispondi

  • ludvig53

    01 Gennaio 2013 - 10:10

    caro MONTEZEMOLO...è MONTI che sta con te.....con le banche ,il vaticano, la merkel,insomma..... i poteri forti. ti piace vincere facile ???

    Report

    Rispondi

  • afadri

    01 Gennaio 2013 - 07:07

    Speriamo vivamente che stia fuori...anche perché se governa come sta governando la Ferrari oggi...chissà quante sconfitte ci tocca subire!

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    31 Dicembre 2012 - 20:08

    Non penso valga la pena commentare le affermazioni di Luca Cordero. Perchè non scambiarci gli auguri di buon anno nuovo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog