Cerca

Le reazioni dei partiti

Elogi da Monti, Bersani e Berlusconi
Lega e Di Pietro lo attaccano

Partiti divisi sul discorso del Presidente, duro Tonino: Giorgio come Ponzio Pilato

Antonio Di Pietro

 

Inevitabilmente il messeggio del Presidente della Repubblica è stato ascoltato e riletto alla luce delle elezioni politiche del 24 febbraio. Riecheggiano ancora le parole dell'ex premier Silvio Berlusconi che ha prospettato, in caso di vittoria, una "commissione d'inchiesta" su Napolitano rispetto a quello che lui definisce "ill complotto" che nell'autunno del 2011 ha portato Monti al governo. Tuttavia, dopo il discorso, Silvio Berlusconi in una nota ha detto di "riconoscersi nelle parole del presidente". Mario Monti ha telefonato al Presidente della Repubblica per complimentarsi per quello che ha chiamato un "messaggio forte, carico di impegno e di speranza che ha indirizzato agli italiani". Il premier ha aggiunto che superata la crisi finanziaria "è essenziale concentrare le energie sulla questione sociale a cui il Capo dello Stato ha dedicato richiami particolarmente incisivi". Pier Luigi Bersani ha apprezzato l'insistere del Presidente Napolitano sulla questione sociale. "che deve essere al centro delle preoccupazioni pur nelle condizioni del necessario rigore e in una prospettiva europea". 

L'attacco di Lega e Idv Con il Pd anche l'Udc si schiera a difesa del discorso del Capo dello Stato, Idv e Lega invece sono in assetto di guerra per l'endorsment fatto a reti unificate al premier Monti in vista della corsa elettorale. "Napolitano deludente: fa il maestrino, tace sui disastri di Monti, non dice una parola per gli imprenditori del Nord uccisi dalla crisi»" è il commento su Twitter del segretario della Lega Nord, Roberto Maroni. Va all'attacco anche Antonio Di Pietro: "Mi sento deluso e amareggiato e anche un po' offeso", ha detto "ha fatto il compitino di cose trite e ritrite. Invece di risolvere il conflitto di interessi si è messo a fare lo sponsor di Mario Monti". E ha aggiunto: "Ha preso in giro gli italiani, è un Ponzio Pilato e spero che il prossimo anno sia eletto un presidente migliore".

 

Il Pdl spaccato, silenzio da Grillo Anche per quanto riguarda la reazioneal discorso del Presidente il Pdl è  diviso tra chi come il segretario Angelino Alfano parla di "discorso lucido e condivisibile" e chi come Daniela Santanche'  giudica le parole di Napolitano ne più ne meno che "un indegno spot per Monti''. Sulla stessa linea anche il leghista Roberto Calderoli che lamenta il fatto che Napolitano non abbia parlato dei "problemi che lui stesso ha creato" con un "governo Napolitano di cui Monti è stato solo un prestanome". Tace, invece, dal suo blog Beppe Grillo che con il M5S è, a seconda dei sondaggi, alla guida del secondo o terzo partito. Critico Marco Pannella secondo cui "il presidente ignora e ferisce la Costituzione'' in quanto non ha parlato abbastanza del tema della giustizia. Positivo, infine, il giudizio di Nichi Vendola. Il leader di Sel, alleato del Pd alle urne, invita a riflettere sul discorso di Napolitano: "Ha riaperto con coraggio il capitolo di nuovi diritti civili - spiega - Ha rammentato l'italica vergogna di un carcere senza umanità, insomma ci esortato ad ascoltare le voci di un'Italia migliore". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    01 Gennaio 2013 - 13:01

    Di Pietro ha ragione ha agito male, con sotterfugi indegni da un capo dello stato. Un settennato peggiore di quello scalfariano, e non è poco. Vanno bene anche coloro che vogliono veder chiaro in tutta la vicenda Napolitano/Monti-

    Report

    Rispondi

  • travis_bickle

    01 Gennaio 2013 - 13:01

    grazie per avermi fatto iniziare l'anno spanciandomi dal ridere. Lega e Pdl uniti a IDV e M5S per abbattere la casta. Un po' come auspicare che mafia e sacra corona unita si alleino alla polizia per abbattere la ndrangheta. Come no, la casta perirà sotto i colpi di quelli che si facevano rimborsare le cartucce da caccia e i pranzi di matrimonio coi fondi per le campagne lettorali.

    Report

    Rispondi

  • lobadini

    01 Gennaio 2013 - 12:12

    Da vomito come al solito

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    01 Gennaio 2013 - 12:12

    giusto telefonare per educazione ma non sentirti d'accordo per favore, non è il nostro presidente ma solo quello della sx e e centristi. Napolitano è felicissimo perchè vede il suo golpe andare avanti a gonfie vele come voleva.La cosa miglioresarebbe che M5S PDL IDV e LEGA mettessero insieme i loro voti per abbattere la casta. Queste elezioni le potremmo chiamare non politiche ma popolo contro la casta. Voi italiani preferitela casta o il populismo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog