Cerca

Equilibri precari

Berlusconi, non solo Lega: così il Pdl proverà a riprendersi il Sud

Berlusconi, non solo Lega: così il Pdl proverà a riprendersi il Sud

di Brunella Bolloli 

Al Nord c’è la partita con la Lega, ok. Ma è un Cavaliere alla conquista del Sud quello che emerge dai colloqui riservati di Arcore degli ultimi giorni. Silvio Berlusconi sa benissimo che per vincere, e soprattutto per fare in modo che gli altri non governino, deve portare a casa il risultato nelle regioni più popolose che sono, Lombardia a parte, quelle del Mezzogiorno, Sicilia in testa. Per questo ha deciso di mettere insieme quanti più «amici» possibile in una grande area del centrodestra il cui nome sarebbe, appunto, “Progetto Sud”. L’idea è quella di fare una lista unica, alleata del Pdl, da presentare al Senato e alla Camera, che ruoti attorno ai governatori Giuseppe Scopelliti (Calabria), Stefano Caldoro (Campania), Michele Jorio (Molise), Gianni Chiodi (Abruzzo) e alcuni big pidiellini come   Raffaele Fitto in Puglia. Del progetto politico farebbero parte anche “Grande Sud” di Gianfranco Miccichè e forse la formazione autonoma di Raffaele Lombardo, Mpa-Pds, che garantirebbero il risultato in Sicilia. Il raggruppamento, una sorta di «Grande alleanza sudista», farebbe da contrappeso alla Lega Nord, con la quale l’ex premier dovrebbe chiudere un accordo elettorale in Lombardia e a livello nazionale, anche essendo disposto a un suo passo indietro da candidato alla presidenza del Consiglio, come ha spiegato ieri ai microfoni di Skytg24. L’obiettivo del Cav è riprendersi il Senato ed è in quel  ramo del Parlamento che vuole diventare decisivo. E siccome il   Porcellum prevede l’assegnazione dei seggi di palazzo Madama su base regionale, ecco perché sono stati mobilitati i governatori del Pdl, in quello che è stato già battezzato un grande patto dei viceré.


Leggi l'articolo integrale di Brunella Bolloli
su Libero in edicola oggi, giovedì 3 gennaio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra2

    03 Gennaio 2013 - 18:06

    il sud? ha fatto tombola...non ha capito che ai pidiellini che faranno campagna elettorale ,le popolazioni del sud attaccheranno alle caviglie sonagli e campanelle? non gli è bastato il test sicilia? allora noi che viviamo per le strade, gli diciamo che il sud non aspetta altro che mandare in parlamento un centinaio ed oltre del M5S: i sondaggi che danno i grillini in discesa sono tarocchi, solo tarocchi per confondere le idee.....

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    03 Gennaio 2013 - 18:06

    Basta! assassini, ladri, stupratori... i vostri antenati cha sono calati al sud mandati da quel boja vittorio "a manuella" son stati di tutto, meno che liberatori. MA CHI KAZZO LI AVEVA CHIAMATI? Il siciliano Giuseppe La Farina, il traditore vendutosi a cavurro... in un certo modo. E LA DOVETE SMETTERE, POLENTONI, DI INSULTARCI CON LE VOSTRE MISERIBILI MENATE CONTRO NOI TERRONI. PERCHE' -istituzionalmente- NON SI FA NIENTE PER RISTABILIRE LA VERITA' STORICA!? Andate grillescamente affanculo, voi i saboja, cavourro, garrubbaldu, mazzetta-mazzini e tutto il non abbastanza stramaledetto risorgimento de li mortacci vostri!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    03 Gennaio 2013 - 14:02

    se vuole vincere le elezioni usando i voti della parte peggiore del paese, sia come società che come politici, ha capito male.... non ci faccio nulla, non mi serve a nulla, non mi fiderei mai, dei voti della parte più ignorante ne retrograda del paese. La zavorra si molla, non si raccoglie.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    03 Gennaio 2013 - 13:01

    "Nel momento in cui tutti i partiti cercano di ridarsi credibilità promettendo liste pulite e maggiore trasparenza ed onestà" ahahahahahahahahahah mi fai morire dal ridere,la più bella che intelligente la metti nei credibili o nei trasparenti?ahahahahahahahah

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog