Cerca

Un'invenzione a 5 stelle

L'intervista di Grillo allo spread:
"Così rigor Montis vi sta fregando"

Sul blog del comico, il dialogo impossibile tra il differenziale e l'uomo qualunque: "Io non c'entro con la vostra economia, e c'entrerò ancor meno quando vi sarete ricomprati tutto il debito"

Beppe Grillo

Beppe Grillo

 

Contro Mario Monti, l'ironia del comico Beppe Grillo. "Senta, non capisco, ma se l’economia italiana va a rotoli, perché lei è migliorato?", chiede l'italiano qualunque. Gli risponde nientemeno che lo spread: "Lei non solo non capisce di economia e non parla inglese, ma crede ancora nelle favole". Si tratta della più classica delle interviste impossibili: a parlare è lo spread. Con questo escamotage, il leader del Movimento 5 Stelle ha bastonato sia i media sia Monti.

"Ma che c'entro io?" - "Il mio valore attuale - risponde lo spread - non ha nulla a che fare con la vostra economia. Lo capisce anche un bambino. Tutti gli indici economici dell'Italia sono negativi, i peggiori dal dopoguerra, e io sono sotto i 300 punti. Che c'entro io allora con la vostra economia. Mi permetta - prosegue il famigerato differenziale -, lei è uno che legge solo i giornali, per questo mi fa queste domande". Ed eccolo, in quest'ultima frase, l'attacco al mondo dell'informazione.

E cita Dante... - L'intervista è lunga. Si parla anche dei motivi della sua discesa. E lo spread, diligente, risponde citando il sommo Alighieri: "Vuolsi colà dove si puote, nelle agenzie di rating, direbbe il vostro Dante. Però le do qualche indizio. Rigor Montis ha riportato a casa centinaia di miliardi di vostro debito dalle banche francesi e tedesche e quindi il problema del debito sta diventando solo vostro e io c'entro sempre di meno. Quando il vostro debito pubblico ve lo sarete ricomprati all’80/90% a nessuno interesserà più lo spread. Questa è la missione di Rigor Montis, far ritornare il debito in patria, impoverendo il Paese".

Il debito pubblico - Non può mancare poi la deduzione di Grillo, che nell'intervista impossibile indossa i panni dell'italiano qualunque: "Nel tempo, lei sparirà di scena e ci rimarrà un debito pubblico enorme, tutto sulle nostre spalle, che nessuno all'estero ci comprerà più e per metterlo sotto controllo ci vorranno decenni attingendo ai risparmi degli italiani". L'italiano qualunque, insomma, si rivolge allo spread e mostra di aver compreso quello a cui (secondo Beppe Grillo) il differenziale ci condurrà. L'ultima battuta è del protagonista, lo spread ovviamente: "Chi vive di debito, muore di debito. Auf wiedersehen".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dacascos91

    05 Gennaio 2013 - 23:11

    Grillo ha pienamente ragione in tutto quello che dice. Il fatto è che non dice nulla di così eclatante, ma semplicemente le ovvietà che la maggioranza degli taliani pensa. Stanno massacrando di tasse e tagli il Paese mentre sulla politica, sui compensi rai, sulle maxipensioni non viene tolto niente. Per non parlare poi dei costi della tav e delle missisoni militari all'estero.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    05 Gennaio 2013 - 13:01

    ha ragione ancora una volta Grillo... solo che il suo 'rigor montis' dopo aver ricomprato il debito dalle banche estere, visto che la bestialità del debito e dell'economia a rotoli è Nostra, di pari passo avrebbe dovuto procedere a tagliare L'ENORME SPRCO CORRENTE STATALE ANNUO !! cosa che NON ha fatto, e che non hanno fatto nemmeno gli altrettanto bestiali governi precedenti. Monti ha solo perso tempo a pescare pochi spiccioli nello spreco dei ministeri. Un comportamento che non solo NON è tecnico ma è anche molto delinquente... ed io, Ovviamente, darò il mio voto ai Giovani Moderni del movimento 5 stelle.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    05 Gennaio 2013 - 12:12

    solo un particolare a queste belle idee mancano solo persone in gamba. Grillo odia Berlusconi ma solo alleandosi con lui potrebbe vedere molte sue idee attuate. Pensaci grillo, se ami davvero l'Italia fai qualche sacrificio, o come tutti aspiri solo alla poltrona?

    Report

    Rispondi

  • ludvig53

    05 Gennaio 2013 - 10:10

    dimostri UNA VOLTA di essere coerente : il vitalizio di senatore a vita lo devolva alle mense dei poveri !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog