Cerca

La risposta

I grillini attaccano Beppe: "Vuoi farci fuori sputtanandoci, ma perderai"

I grillini attaccano Beppe: "Vuoi farci fuori sputtanandoci, ma perderai"

Dopo le accuse di Grillo che vuole far fuori dal Movimento almeno 4 senatori dissidenti, Lorenzo Battista, Fabrizio Bocchino, Francesco Campanella e Luis Orellana rispondo al leader con un video dove contestano l'espulsione dal Movimento. La clip arriva proprio mentre la base pentastellata sta decidendo con un sondaggio sul blog di Beppe se espellere o salvare i dissidenti. "In questa vicenda - esordisce Orellana - ci sono delle verità e dei principi da affermare: la verità è che il Movimento nei gruppi territoriali non ci ha mai sfiduciati con un voto assembleare, né nel caso mio a Pavia né nel caso di Palermo per i colleghi Bocchino e Campanella. Questa è la verità. Il mio comunicato porta addirittura la firma di meetup inesistenti".

"Non abbiamo tradito l'M5s" - "A Palermo - accusa Bocchino - la 'sfiducia' è firmata da 12 attivisti, un comunicato falso scritto a nome del meetup. C'è un comunicato successivo", in cui a Campanella e Bocchino viene rinnovata la fiducia, "firmato da 45 attivisti. Questa è un'operazione creata ad arte da chi detiene la password del sito, tra queste persone, mi spiace dirlo, ci sono parenti e conviventi dei deputati della Camera", accusa. "Di fronte a queste verità - chiede Battista- per cosa si procede? Espulsione per cosa? Per un comunicato con delle nostre osservazioni? E' questo il reato grave? Il capo d'imputazione è molto debole. E anche se avessimo detto una cazzata, è normale espellere per il reato di cazzata? Quanti dovrebbero mandarne via?". Insomma i dissidenti non mollano e lo scontro si accende. "Siamo il M5S - aggiunge Campanella - il Movimento della democrazia diretta per cambiare l'Italia e non possiamo neanche dire che qualcosa poteva essere fatta meglio, ma stiamo scherzando?". "Noi non abbiamo mai violato il regolamento, il codice di comportamento - ribadisce Battista - mai votato la fiducia al governo, se qualcuno è capace dimostri il contrario". "Quando mi hanno detto dell'espulsione - assicura Campanella - pensavo a un altro scherzo della Zanzara. Chi di voi penserebbe a un'espulsione per una cosa del genere?"

Questione di soldi - "E' gente come noi il nemico? - chiede dunque Orellana - i nuovi Scilipoti come sono stato definito io sul blog? Semplicemente perché abbiamo detto cose che tutti gli altri non hanno coraggio di dichiarare ovvero che la comunicazione di Messora non funziona?". "Noi siamo profondamente dentro il Movimento - dice Bocchino - aderiamo ai principi, ai valori, agli ideali. Noi abbiamo sempre ridato indietro i soldi e non è vero che abbiamo proposto alleanze come scritto da Grillo. Noi, come voi, lavoriamo sul territorio, non è vero che siamo stati sfiduciati. Siamo parte del progetto". Insomma a quanto pare la sentenza di Beppe è già scritta. Ma la fuoriuscita dei dissidenti può scatenare un terremoto dentro al Movimento difficile da far digerire con un post sul blog. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ideagratis

    26 Febbraio 2014 - 22:10

    Che dire ... politicamente un suicidio se vuoi contare nei rapporti tra partiti, ma visto che di rapporti con altri partiti non nè tengono, è una prova di coerenza che nessun altro partito in italia era mai riuscito a superare nella storia d'italia. Niente niente co sta mossa rischia di aumentare i consensi ... Ora la parola passa ai sondaggi

    Report

    Rispondi

  • matepo49

    26 Febbraio 2014 - 21:09

    Questa e' dittatura. Quando scoprirete che il re grillo e' nudo nella sua protervia come un capo setta capirete M5S di essere stati traditi. Confronto Pluralità'. Non sono nella testa di Grillo anti democratico nel senso di accettazione di critica . wiva i dissidenti che esigono rispetto e dignità pur condividendo il pensiero iniziale del movimento. Grillo fatti un esame di coscienza rieducati al rispetto degli altri.

    Report

    Rispondi

  • Aprile2016

    26 Febbraio 2014 - 19:07

    *** Le "Luci della ribalta" si spengono e diventano "Polvere di stelle". BEN GLI STA A TUTTI QUELLI CHE CAVALCANDO L'ODIO SVISCERATO VERSO UN NEMICO SU CUI SPARARE E CONTRO MILIONI DI ITALIANI DA DISGREGARE, lo hanno votato. Tal comico archetipo miliardario con le cervella infette da egocentrismo infimo. La sua e la vostra fine è già stata segnata ancor prima di recarvi alle urne per segnare una croce "maledetta" su di un non simbolo. Sarà la vostra croce che vi porterete dietro fino a quando non tirerete le puzzolenti cuoia e quel giorno, maledirete voi stessi per aver gettato la vostra fiducia nel letame di chi vi ha raggirato ed usato come utili idioti.*

    Report

    Rispondi

  • piero1939

    26 Febbraio 2014 - 17:05

    ma avete capito o no che quando lui manda affanculo lo fa sul serio o no???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog