Cerca

M5S

Orellana, Romani, Bocchino e Battista si dimettono da senatori

I quattro "dissidenti" grillini sono stati espulsi dal voto in rete dei militanti

Orellana, Romani, Bocchino e Battista si dimettono da senatori

La rete grillina ha votato. E fedele al diktat del suo leader Beppe grillo, ha deciso per l'espulsione dei quattro senatori grillini "dissidenti" Orellana, Bocchino, Battista e Romani. "In 29.883 hanno votato per ratificare la delibera di espulsione, 13.485 hanno votato contro. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato". Così su twitter Beppe Grillo ha comunicato poco dopo le 19 di mercoledì 26 febbraio il risultato della votazione online. Poco prima, i quattro senatori "ribelli" avevano annunciato le loro dimissioni dal Senato della Repubblica. La decisione era stata presa dai quattro per anticipare l'esito del voto dei militanti grillini e spiazzare così Beppe Grillo col suo diktat a favore dell'espulsione. Orellana aveva precisato che se la rete avesse votato contro la loro espulsione dal Movimento, sarebbe rimasto senatore. A questo punto si attende di sapere se effettivamente altri parlamentari, tra senatori e deputati, lasceranno i gruppi del M5S in risposta a quella che è stata desritta come una gestione "non democratica" del Movimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fareamenodivoi

    27 Febbraio 2014 - 08:08

    Bene,visto che i "quattro dell'ave Maria" hanno sempre spinto per un accordo con il pd contravvenendo ad un regolamento che LORO hanno accettato e sottoscritto,ora possono andare serenamente tra le braccia di d'alema.Voglio informare i lettori di codesto giornaletto che,a differenza dei vostri leader,noi i rompicoglioni li cacciamo pubblicamente e con voto popolare mentre,in nome della trasparenza che vige nel partito unico berlusconi-napolitano-d'alema (l'ebete di Firenze non fa testo),loro le epurazioni le ratificano tramite i loro tirapiedi quali verdini il camorrista.State "sereni" cari elettori del partito unico,non guardate la pagliuzza negli occhi altrui quando nei vostri ci sta l'intera linea ferroviaria Napoli-Roma.Avete accettato degli accordi criminali con quelli che dite di combattere ideologicamente e vi scandalizzate se noi diamo il benservito a chi rema contro questo MoVimento? I "quattro dell'ave Maria" erano messi li per spaccare il M5S e sono stati cacciati,punto.

    Report

    Rispondi

  • stonefree

    26 Febbraio 2014 - 22:10

    qualcuno faccia presente a grillo, che quelle persone che lui vuole essere sono morte da tantissimi anni ed era subentrata la democrazia , che significava che uno poteva dire come la pensava,

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    26 Febbraio 2014 - 20:08

    Grillo, democratico fascista. Sul comico sta scendendo il sipario.

    Report

    Rispondi

  • Davylife

    26 Febbraio 2014 - 20:08

    solo una cosa è peggio di un imbecille "due imbecilli in rete". La domanda è 43.368 "sconnessi", possono connettersi tra loro? Certo, il risultato è di due imbecilli, uno di Genova e l'altro di Milano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog