Cerca

Lo scontro

Scintille Renzi-D'Alema: "Matteo sei un ciccione"

Scintille Renzi-D'Alema: "Matteo sei un ciccione"

“A Renzi consiglierei di stare attento ai pop corn, lo vedo un pò sovrappeso”. A margine dei lavori del congresso del Pse, ospite della postazione di Radio Città Futura , Massimo D’Alema replica torna a sparare su Matteo Renzi e risponde così ad una battuta del premier che aveva dichiarato di "mangiarsi i pop corn mentre Fioroni e D'Alema discutono dell'influenza cattolica nella sinistra. D’Alema ribadisce quanto detto ieri in Direzione sull'influenza della tradizione culturale del cristianesimo democratico nel Pse: “lo dimostrano personalità come Jaques Delors e Antonio Gutierrez: c'è una storia del cristianesimo sociale e democratico, che ha molto a che fare con la storia del socialismo. Ciascuno ha una sua storia personale. Quando ero giovane se qualcuno mi avesse detto che sarei diventato socialista avrei certo reagito male. Sono temi senz'altro da approfondire, per questo ho invitato Fioroni a contribuire ad un seminario culturale. Se Renzi venisse sarebbe importante e utile anche per lui. Consiglierei però di venire senza pop corn”.

Verso le europee - Quanto alle prossime elezioni europee, D’Alema dice di augurarsi “che siano imperniate sull'Europa e non una somma di elezioni nazionali”. A preoccupare l’esponente democratico è soprattutto il possibile mix derivante da una diserzione delle urne “da parte di quelli che nell’Europa non ci credono più ed una partecipazione di quelli molto arrabbiati con l’Europa. Se si sommassero questi due elementi, il risultato sarebbe molto negativo, direi devastante. Otterremmo l’effetto contrario di quanto da molti auspicato: un Parlamento europeo debole e disgregato lascerebbe infatti tutto nelle mani della signora Merkel”. Infine chiamato dai giornalisti dell’emittente a pronunciarsi sul fenomeno Tsipras, D’Alema osserva: “ I socialisti devono guardare anche ad altre forze politiche: alla loro sinistra, ai verdi ad una parte dei liberali. Auspico una coalizione di forze orientate al cambiamento. Tsipras ho l’impressione però che resti nella dimensione di una testimonianza. La Grecia sulla linea di Tsipras oggi sarebbe sarebbe fuori dall’Euro”.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jerico

    09 Marzo 2014 - 09:09

    E' ora che questi brontosauri della politica facciano come Cincinnato e spariscano dalla circolazione.Avete visto qualche volta il palmo delle mani di questi politici ''navigati'' ? E' liscio come il popò dei neonati ,nel senso che non hanno mai preso in mano pala e piccone .Questa è gente che considera la politica non come una missione ,ma un modo per fottere soldi e basta.

    Report

    Rispondi

  • bonavia

    05 Marzo 2014 - 13:01

    Non c'è pericolo che sia diventato socialista 'dentro', perché li trionfa ancora la falce e il martello. Lo è sicuramente diventato fuori quando si è trattato di acquistare il casale di proprietà. O è la dacia del partito? Semplice: basta informarsi al catasto. E la risposta la so già!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    01 Marzo 2014 - 15:03

    d'alema è responsabile del 30-40% dello sfascio che ci grava sulle spalle. Uno sfascio che viene da lontano, dalle bestie del suo calibro, a sx come a dx, entrate in politica che hanno pianificato a tavolino la distruzione dello stato, la moltiplicazione dei centri decisionali e di costo, e quella costruzione di mafia-politica che oggi infetta qualsiasi istituzione, ente, emanazione del pubblico, fino alle grandi imprese private che hanno trasformato in imprese sovvenzionate. D'alema, in un paese civile, nel paese che vorrei e che non fosse beceramentre cattolico e perdonista, dovrebbe venire giustiziato in piazza di fronte al popolo tradito, insieme a tutti quelli come lui. Questo per me è il dovere principe di un paese civile, capace di difendersi e di rinnovarsi e eliminare la zavorra che purtroppo storicamente nasce e danneggia, e che proprio per questo periodicamente bisogna ESTIRPARE dalle radici in modo drastico e definitivo.

    Report

    Rispondi

  • eezio51

    01 Marzo 2014 - 11:11

    baffetto brizzolato, ma sparisci . La tua spina e' gia' staccata da tempo, cosa insisti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog