Cerca

Carroccio diviso

Lega, Maroni e il patto col Pdl: la base non ci sta

Dopo l'accordo con Berlusconi i militanti protestano: "Il rinnovamento è già finito?". Ma anche Tosi gongola

Lega, Maroni e il patto col Pdl: la base non ci sta

di Matteo Pandini

La nuova Lega di Maroni riabbraccia il Cavaliere e sogna Tremonti a Palazzo Chigi. È metà pomeriggio quando il segretario del Carroccio entra nella sala stampa di via Bellerio e conferma quanto annunciato da Berlusconi in mattinata, durante un’intervista radiofonica. Pdl e Carroccio di nuovo insieme, dopo la traumatica rottura per il sostegno azzurro all’esecutivo Monti. Come prevedibile, il ritorno con l’uomo di Arcore non è  una scelta indolore. Il primo a rendersene conto è proprio Maroni, che ammette «i mal di pancia» ma nega che i suoi colonnelli possano meditare chissà quali strappi. Neanche dal Veneto, perché a Venezia «governiamo insieme al Pdl». Come dire che non possono pretendere una linea che nemmeno loro hanno tenuto, quando Luca Zaia ha conquistato il trono che fu del berlusconiano Giancarlo Galan. Sarà più difficile spiegare l’accordo a quei candidati sindaci che, nell’ultima tornata elettorale, avrebbero voluto l’alleanza col centrodestra per sperare di vincere e invece hanno incassato sconfitte solitarie praticamente ovunque. Aveva fatto eccezione il veronese Flavio Tosi, che negli ultimi mesi è stato durissimo con Berlusconi. Però pure il primo cittadino scaligero si allinea a quanto deciso da Bobo: «Le motivazioni strategiche di questa nuova alleanza», spiega, «sono senz’altro più favorevoli alla Lega che al Pdl». 



Leggi l'articolo integrale di Matteo Pandini
su Libero in edicola oggi, martedì 8 gennaio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirjoe

    09 Gennaio 2013 - 14:02

    non voterò lega. basta l'accordo con i residuati del pdl è vergognoso

    Report

    Rispondi

  • Fr

    08 Gennaio 2013 - 19:07

    Ora si può vincere

    Report

    Rispondi

  • LapuLapu

    08 Gennaio 2013 - 14:02

    Tutto come prima, c'era da aspettarselo. Lega completamente romanizzata. Non ha più senso votarla.

    Report

    Rispondi

  • lorenzovan

    08 Gennaio 2013 - 14:02

    sono piu' faveroli alla lega...la lega incassera' la lombardia.. il PDL niente dato che alla camera perdera' sicuramente.. ma il berluska rendendo il paese ingovernabile si salvera' le aziende e il culo.. chi ci perdera' ?? ovvio..l'Italia e gli italiani..che senza governi o con nuove elzioni in vista rimanderanno la ripresa conomica e risaranno sfiduciati nel mondo finanziario con aumento di spread e interessi sui debiti sai che contentezza per i banans tristi

    Report

    Rispondi

blog