Cerca

La legge elettorale

Buonanno (Lega), show alla Camera con megafono: lo cacciano

Buonanno (Lega), show alla Camera con megafono: lo cacciano

Il leghista Gianluca Buonanno, come previsto e annunciato, non delude e dopo le manette esposte alla Camera lo scorso 4 febbraio, durante le dichiarazioni di voto al Decreto legge Carceri, fa show con un megafono alla mano e viene espulso. 

 

 

L'intervento - Buonanno interviene durante la discussione sulla legge elettorale e definisce l’atteggiamento di alcuni partiti, come il Partito Democratico e Forza Italia, "mafioso". Poi, ripreso dal presidente di turno, Roberto Giachetti (Pd), corregge l'espressione: "Ho detto sembrano dei mafiosi, non sono". Il che tuttavia ha suscitato la dura reazione del Pd e di altri partiti. La legge elettorale non piace proprio al leghista e l'attacca parlando di un "nuovo Porcellum", che non è nient'altro che il "frutto dell'accordo di due sole persone: Mister Bean Renzi e Berlusconi". E aggiunge: "Finiremo per essere governati dai marziani". Il subbuglio in Aula prosegue dopo la fine dell'interventi del leghista. Fuochi d'artificio nel finale: Buonanno tira fuori il megafono e Giachetti è costretto ad espellerlo dall'Aula. D'altronde a venti secondi dalla fine del suo intervento, ripreso dal presidente, Buonanno aveva affermato: "Ho molto da dire"...

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    07 Marzo 2014 - 10:10

    Probabilmente quello che ha detto Buonanno (ancorché non usando il galateo) è ciò che pensano molti italiani quindi perché zittirlo ? Non siamo in democrazia ?

    Report

    Rispondi

    • crevenicu

      07 Marzo 2014 - 11:11

      Va bene la democrazia,ma che succederebbe se tutti,per farsi sentire, si portassero il megafono?Immaginate in comune,in banca,a scuola,imsomma ovunque,chi urla di piu'ha la precedenza.Piu' che democrazia,sembra prepotenza.Quando uno in Parlamento non sa parlare in maniera coerente ricorre inevitabilmente alla solita pagliacciata.Che faccia un discorso logico,senza insulti e stereotipi !

      Report

      Rispondi

blog