Cerca

Il retroscena

Legge elettorale, ecco come si andrà a votare

Legge elettorale, ecco come si andrà a votare


L'attenzione in questi giorni si è spostata sulle quote rosa e, la settimana prossima sarà attirata dal consiglio dei ministri di mercoledì sulle misure economiche. Ma il tema della legge elettorale offre molti spunti di riflessione e soprattutto conduce all'intesa tra Silvio Berlusconi e Matteo Renzi, di cui la legge rappresenta il suggello di un patto che vuole Renzi ancora a Palazzo Chigi e Berlusconi come capo riconosciuto dell'opposizione. Lo scenario è tratteggiato da Dagospia che intravede la soluzione a cui si arriverà sul "nodo" della legge elettorale: si voterò con l'Italicum per la Camera e con il Consultellum (proporzionale al Senato) con gli sbarramenti al tre per cento in coalizione e, dall'otto per cento fuori dalle coalizioni. E che cosa succederebbe - si chiede maliziosamente Dagospia - se Renzi e Berlusconi e Grillo (che al momento hanno i numeri per superare lo sbarramento) decidessero di dire no agli apparentamenti? La risposta è elementare: sparirebbero in un colpi solo Alfano, la Lega, Scelta Civica, Sel e i popolari di Mauro. Perché quello sbarramento fissato all'otto per cento è una soglia irraggiungibile per tutti tranne che per Renzi, Berlusconi e Grillo.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • charmantcosentino

    09 Marzo 2014 - 09:09

    Non è assolutamente inciucio far fuori i piccoli partiti, ma è l'nizio di un salvataggio. Renzi ed il Cav. vadano avanti così.

    Report

    Rispondi

  • pier47

    08 Marzo 2014 - 20:08

    buonasera, spero che succeda cosi' la Lega capirà,una volta per tutte,che deve abbandonare romaladronacapitaledeifallimenti e dedicarsi anima e corpo alla secessione. saluti

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    08 Marzo 2014 - 14:02

    Solo quando spariranno i piccoli partiti o movimenti si vedrà qualcosa di pragmatico. Per esempio, il parassita ALFANUCCIO cosa potrà concludere se non è nemmeno coerente con se stesso oltre ad essere un illustre sconosciuto.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    08 Marzo 2014 - 14:02

    Anche gli elettori dei partitini devono convincersi della inutilità di averne una miriade. Le questioni possono essere discusse nelle grandi coalizioni, facendo valere le proprie idee, senza dare a quei fondatori, malati di protagonismo e di poltrone, la facoltà di essere gli aghi della bilancia che, il più delle volte crea solo confusione e sperpero di denaro per il loro futile finanziamento.

    Report

    Rispondi

blog