Cerca

La bordata dal Colle

Dagospia: "A Napolitano non è piaciuto lo show di Renzi"

Giorgio Napolitano

La "televendita" da Palazzo Chigi di Matteo Renzi l'hanno vista anche a palazzo Grazioli e al Quirinale. Al Cav lo show del rottamatore non è piaciuto: "Ha esagerato. Gioca a poker, rilancia, rilancia, ma prima o poi dovrà scoprire le carte", avrebbe detto Silvio Berlusconi, come racconta Il Corriere della Sera. Dello stesso parere sarebbe Giorgio Napolitano, che secondo quanto scrive Dagospia, non ha preso bene la performance del premier. "Quando il capo dello Stato ha capito che il premier punta ad aumentare il deficit, la pazienza ed è sbottato. 'Il vincolo del 3% sul pil non si tocca, anche perché già siamo sul filo", pare che abbia detto Napolitano ai suoi collaboratori'", racconta Dagospia. Ma Napolitano sempre secondo i rumors raccontati dal sito di Roberto D'Agostino non avrebbe gradito le modalità comunicative del premier.

Una televendita - Quelle slides e quel tono alla Giorgio Mastrota, a Re Giorgio non sarebbero piaciuti, e infatti il Capo dello Stato si sarebbe lasciato andare ad una battuta: "Ma vuoi vedere che una volta tanto ha ragione Berlusconi?". Ma sulle reazioni del Quirinale è giallo. Infatti, secondo quanto riporta il "quirinalista" del Corriere, Marzio Breda, Re Giorgio avrebbe invece dato qualche dritta a Renzi per la sua conferenza stampa, e il Colle sarebbe stato in sintonia con i contenuti espressi dal premier. Secondo il Corriere, Napolitano avrebbe "richiamato il premier ad assumere doverose cautele procedurali nel mettere in cantiere il progetto" lanciato a colpi di slides.

Le coperture e il deficit - Il Colle, dunque, secondo il racconto del Corriere avrebbe sposato in pieno il discorso di Renzi attendendo nei prossimi giorni un piano dettagliato con le coperture. Per Re Giorgio il chiodo fisso resta il tetto del deficit: "Quello non si tocca". Matteo lo sa bene e se avesse ancora qualche dubbio c'ha pensato la Bce a ricordaglielo con il rapporto per il 2013 dell'Eurotower. Dopo la "televendita" il premier dovrà dare qualche spiegazione al Colle. Giorgio Napolitano vuole vedere se anche questa volta la coperta è troppo corta. Renzi deve trovare le coperture. Altrimenti il suo piano sarebbe un clamoroso bluff.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • milibe

    13 Marzo 2014 - 19:07

    sempre re giorgio basta si faccia da parte sarà meglio per tutti

    Report

    Rispondi

  • miacis

    13 Marzo 2014 - 19:07

    Una volta tanto...... come se non lo avesse costretto alle dimissioni perchè con due anni almeno di anticipo aveva capito che bisognava uscire dall'europa!

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    13 Marzo 2014 - 18:06

    Non che sarebbe: LO E' !!!!

    Report

    Rispondi

blog