Cerca

Forza Italia, ecco tutti i dubbi di Berlusconi

26
Forza Italia, ecco tutti i dubbi di Berlusconi

Silvio Berlusconi non ha passato una domenica tranquilla. Il Cav attende il verdetto del 10 aprile sulla pena da scontare per il processo Mediaset e intanto deve regolare le gerarchie del partito che da qualche tempo, dicono i fedelissimi di Silvio, si stanno ribaltando. In Forza Italia, nonostante la salda leadership del Cav, si respira un'aria troppo pesante fatta di manovre e di accordi sotterranei che hanno messo in allarme Silvio. Il voto per le europee che si avvicina ha scatenato l'assalto alle liste. Ma l'ultima parola spetta a Silvio. E così per ottenere un seggio sicuro a Strasburgo in tanti hanno lanciato diverse iniziative di facciata per ottenere visibilità dentro e fuori il partito. Iniziative mal digerite dal Cav che come racconta il Corriere sarebbe furioso.

Contro Rotondi - Sul banco degli imputati ci sarebbero Gianfranco Rotondi, Daniela Santanchè ma anche Denis Verdini. Secondo i rumors del quotidiano di via Solferino, Berlusconi non ha gradito il "governo ombra" di Rotondi. Silvio si sarebbe infuriato anche per l'uso, a suo dire "improprio" della sede di Forza Italia a Roma in piazza San Lorenzo in Lucina per la presentazione dello "shadow cabinet".

Critiche alla Santanchè - Ma a creare problemi c'è anche la Santanchè. Il suo appello per la grazia a Berlusconi e la sua raccolta firme per un gesto di clemenza da parte del Colle non è piaciuta al Cav: "Con questa iniziativa hanno passato il segno. L'appello per la grazia doveva essere un'iniziativa dei club. Non avrei mai affidato un gesto simile alla Santanchè che è in aperto contrasto con il presidente Napolitano", avrebbe detto il Cav secondo quanto racconta il Corriere.

Dubbi su Verdini - Infine nella black list di Silvio ci sarebbe anche Verdini. L'uomo macchina di Forza Italia infatti pare si sia fatto vedere con Nicola Cosentino e con esponenti come la consigliera regionale Luciana Scalzi che ha aderito a Forza Campania. Insomma Berlusconi prepara le pulizie di primavera. E i nomi nel mirino sono quelli dei big. Il terremoto dentro il partito è alle porte. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    22 Marzo 2014 - 12:12

    Il risultato di un uomo solo al comando senza regole di concorrenza, di elezione, di parere... Come dice Brunetta: non c'é successore. L'Eterno , alla fine dell'interdizione, avrà 80 anni...

    Report

    Rispondi

  • antoniofasano

    22 Marzo 2014 - 11:11

    Giuseppe Nobile lei fa una confusione spaventosa: Berlusconi è una cosa (putrida e pregiudicata) il centro-destra un'altra. Non lo vuole capire che la destra (quella vera) è proprio la prima vittima di questo giullare da strapazzo?

    Report

    Rispondi

    • Ely Bon

      22 Marzo 2014 - 14:02

      La sua è soltanto una opinione, quanto la mia. O lei è uno dei tanti depositari della verità? Nel qual caso mi dica da quale pulpito predica e chi le ha dato la patente di predicatore.

      Report

      Rispondi

    • Ely Bon

      22 Marzo 2014 - 14:02

      La sua è soltanto una opinione, quanto la mia. O lei è uno dei tanti depositari della verità? Nel qual caso mi dica da quale pulpito predica e chi le ha dato la patente di predicatore.

      Report

      Rispondi

      • blu521

        23 Marzo 2014 - 19:07

        Una sentenza definitiva non è un'opinione. Andare a puttane, corrompere giudici e testimoni, falsificare bilanci, comprare senatori, corrompere la Guardia di Finanza è di destra?

        Report

        Rispondi

        • Ely Bon

          25 Marzo 2014 - 14:02

          Chi non vuole intendere, non intenda. Ma non rompa i c.....ni.

          Report

          Rispondi

  • antoniofasano

    22 Marzo 2014 - 11:11

    Con gli arresti domiciliare non può nemmeno telefonare al bar per farsi portare una tazzina di caffè. Voglio proprio vedere come potrà fare le "pulizie di primavera".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media