Cerca

La mossa

Silvio Berlusconi si autosospende dalla Federazione cavalieri del lavoro

Silvio Berlusconi

Non sarà più il "Cav". Silvio Berlusconi non è più Cavaliere del lavoro. La sospensione è un gesto dell'ex premier motu proprio, nonostante il consiglio stesse ancora valutando la sua posizione: "Nelle fasi conclusive di questa procedura, alla vigilia della riunione odierna è pervenuta alla Federazione nazionale dei cavalieri del lavoro una lettera di autosospensione di Silvio Berlusconi - si legge in una nota -, pur avendo egli fatto ricorso alla Corte di giustizia europea nonché avendo in corso di presentazione una istanza di revisione del processo che lo ha riguardato. Il consiglio direttivo ha preso atto dell'autosospensione". Dopo la condanna di Berlusconi ad agosto nel processo Mediaset, in molti, soprattutto da sinistra, avevano sollecitato la revoca del titolo di cavaliere del lavoro. Ora Silvio ha deciso di fare un passo indietro dopo il nuovo e definitivo verdetto della Cassazione che lo ha condannato a due anni di interdizione dai pubblici uffici. Già in mattinata si rincorrevano le voci sulle possibili dimissioni di Berlusconi, che non ha voluto attendere la decisione del consiglio dell'ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giovanniv36

    20 Marzo 2014 - 12:12

    In tutto quello che fa c'è sempre una botta di furbizia! Il giorno in cui avrebbe perso il titolo di cavaliere lui Un'ora prima consegna il cavalierato.

    Report

    Rispondi

  • delfino47

    20 Marzo 2014 - 11:11

    E' un grande !

    Report

    Rispondi

  • routier

    20 Marzo 2014 - 11:11

    Un titolo di merito non vale di per se stesso ma vale nella misura in cui è autorevole l'ente che lo eroga. Esempio: negli USA una laurea vale a seconda del prestigio dell'università in cui si è conseguita. Pertanto un "cavalierato" in Italia vale,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,? (per educazione evito)

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    20 Marzo 2014 - 08:08

    Diciamo la verità, tutti questi titoli son una infinita cagata. Quante persone serie, molto più di quel terrorista di napolitano o manager ladroni o imprenditori con soldi di altri, e son trattate a calci in culo. In Italia un titolo è per apparire ma la sostanza reale c'è ne ben poca. Se andiamo in alcuni luoghi del nostro paese son tutti dottori...questa la dice lunga

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog