Cerca

La rilevazione

Sondaggio Ixè, senza "Berlusconi" nel simbolo Forza Italia non perde voti

Silvio Berlusconi

E' la guerra dei sondaggi, bellezza. Secondo diverse rilevazioni circolate negli ultimi giorni, alle prossime Europee, Forza Italia senza la parola "Berlusconi" nel simbolo avrebbe pagato un pesante passivo. Diverse indiscrezioni di stampa indicavano che il nome del Cav valesse da solo tra i 5 e i 7 punti percentuali: senza quello, insomma, il partito sarebbe potuto precipitare anche fino al 15-17 per cento. Voci rilanciate anche oggi dal Corriere della Sera. E' in questo contesto, dunque, che si dovrebbero incastrare le presunte pressioni su Barbara, Marina e Pier Silvio per candidarsi: con loro, la parola "Berlusconi", magicamente tornerebbe.

Il sondaggio e le cifre - Eppure, ora, ecco che spunta un nuovo sondaggio, che nella sostanza va a smentire del tutto, o quasi, le precedenti rilevazioni. Infatti secondo l'istituto Ixé, che ha realizzato la ricerca per la trasmissione Agorà, alle prossime elezioni Europee, Forza Italia, verrebbe scelta dal 97% dei suoi elettori anche nel caso in cui nel simbolo non ci fosse il nome dell'ex presidente del Consiglio. I voti persi per strada, dunque, sarebbero una piccola percentuale. Così gli azzurri dovrebbero prendere quel 20-24% del quale vengono accreditati oggi nei sondaggi. Nel dettaglio l'ultima rilevazione Swg dà Forza Italia al 21,9%, per Tencè è addirittura al 24,1%, per Datamedia al 21 tondo tondo, per Ipsos al 23,2%, per Emg solo al 20,8%, per Ipr al 21,5% mentre infine per Euromedia di Alessandra Ghisleri gli azzurri sarebbero al 22,8 per cento.

Obiettivo, 30% - Il Cav, da par suo, non si accontenta di queste cifre e ha fatto sapere di voler portare a casa il 30 per cento. Obiettivo, andare a Bruxelles e combattere le politiche austere di Angela Merkel e soci. Nel frattempo, Renato Brunetta torna proprio sulla questione del simbolo. "Stiano tutti tranquilli, il brand Berlusconi ci sarà nel simbolo". Secondo Brunetta, inoltre, Silvio "troverà il modo di fare campagna elettorale, tanta campagna elettorale, qualunque saranno le misure di limitazioni della libertà personale a cui verrà sottoposto", ossia lavori sociali oppure gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    11 Aprile 2014 - 11:11

    anzi , credo che il suo nome sul simbolo scoraggi molti . perché non mettere un personaggio nuovo ? la magistratura ha obbedito come tanti imbecilli agli ordini dell'europa " Berlusconi fuori " e in galera no , anche perché il reato non esiste , ma facciamo contenti i fottuti tedeschi . e poi cosa è una bufala se chi vota Berlusconi la sua scheda viene annullata ? io voterò Obama , anzi no

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    28 Marzo 2014 - 13:01

    (segue) poi niente figlie o una figlia, poi almeno il nome nel simbolo, poi i nuovi sondaggi che anche se non c'è Berlusconi va bene ugualmente (o quasi)...tutto concentrato su un nome e pochissimo sui programmi, come la spinosa questione dell'Europa e dell'euro, dimenticando che vi sono alcuni milioni di indecisi, che stanno probabilmente aspettando di capire quali siano le prospettive di un voto

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    28 Marzo 2014 - 13:01

    Tutta questa faccenda di Berlusconi sì o no ha finito per assumere le caratteristiche di una telenovela di terza categoria. Prima la forzatura di candidarsi alle elezioni europee, poi il divieto vista la condanna definitiva, poi la presenza comunque del nome attraverso figli e figlie, poi solo le figlie, poi Miss Pascale, poi i sondaggi che se non c'è il Cavaliere saltano circa due milioni di voti

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    27 Marzo 2014 - 22:10

    Mi dispiace ma in queste europee si interrompe il mio rapporto con FI.Non ha idee su Europa e euro. Berlusconi è dal novembre 2011 che sta zitto che non ha detto ai suoi elettori perchè si è arreso e non parla neppure dopo le notizie di Friedman e Tremonti.Ci sono 11milioni di voti che si aspettavano una resistenza contro l'Europa del Bilderberg.Invece no: Silvio non è uno statista.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog