Cerca

La promessa

Governo, Renzi: "A Pasqua decreto per gli 80 euro in busta paga"

Governo, Renzi: "A Pasqua decreto per gli 80 euro in busta paga"

Matteo Renzi è letteralmente nella palude del Senato. La riforma di palazzo Madama è di fatto il muro su cui il governo rischia di andare a sbattere. Così dopo il Consiglio dei Ministri sull'approvazione del disegno di legge per le modifiche costituzionali, il premier arriva in conferenza stampa e apre la sua solita "televendita" con uno spot: "Nella settimana di Pasqua saranno varati i decreti per gli sgravi di 80 euro in busta paga per i meno abbienti". Così prima di approfondire le tematiche sulla riforma del Senato, Renzi pensa ai consensi. Il premier ovviamente si è ben guardato dal sottolineare da dove possano arrivare le coperture per il bonus in busta paga. Infatti proprio sulle risorse per le coperture continua il giallo. Il Tesoro e lo stesso premier avevano parlato di tagli con la spending review indirizzati proprio al bonus in busta paga. Ma a quanto pare il piano dei tagli sembra essersi arenato. Lo stesso Giorgio Napolitano ha bloccato la forbice di Carlo Cottarelli, il commissario alla spending review affermando che le sforbiciate "inutili non servono". Il tempo stringe e Renzi i soldi, di fatto, non li ha ancora trovati. Ma a Pasqua, giura il premier, dentro l'uovo ci saranno gli 80 euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    01 Aprile 2014 - 10:10

    Ma lo saprà che 80 Eu- non sono fini a se stessi? Quindi saranno a regime per l'anno in corso e quelli futuri? Spero che abbia fatto bene i conti e che si renda conto che per gli italiani è molto, molto più importante che CHIUDA DEFINITIVAMENTE con doppia e tripla chiave il senato e che riduca della metà i parlamentari piuttosto della ( miseria) di 80 EU. che non porteranno alcun beneficio.

    Report

    Rispondi

  • Beppe.demilio

    01 Aprile 2014 - 06:06

    A Pasqua gli 80 euro ai lavoratori . Dopo le votazioni ruberà i soldi ai pensionati per tappare le solite furberie sinistroidi . I governi di Napolitano hanno sempre cercato lo scontro tra le generazioni per coprire le loro incapacità ad amministrare il paese. I deboli pagano per i potenti . Di tutti i soldi evasi dall'Italia come i 250 miliardi nella sola Svizzera non ne parlano più. BRAVI!

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    31 Marzo 2014 - 20:08

    Evviva ai creduloni, a coloro che credono a questo venditore da porta a porta che mostra la carota ma non il palo che ti sta per mettere nel .... Non servono gli 80 € in busta , necessita che questi la finiscano di buttare i soldi fuori dalla finestra. Ma purtroppo abbiamo un Presidente della Repubblica che probabilmente teme di morire in miseria ed allora si intromette sullo spending review.

    Report

    Rispondi

  • ubidoc

    ubidoc

    31 Marzo 2014 - 19:07

    Meglio 80 euri veri in tasca che ii falso milione di posti di lavoro promessi dal pregiudicato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog