Cerca

Il retroscena

Forza Italia, i sondaggi sulle elezioni a ottobre

La disponibilità c'è ma non è più incondizionata. Silvio Berlusconi vuole fare le riforme ma il via libero preventivo senza troppi paletti ora non c'è più. Silvio Berlusconi e gli azzurri hanno una posizione più dura sulle riforme, sia quella del Senato che della legge elettorale. Già nei giorni scorsi Paolo Romani e Renato Brunetta avevano avvertito che senza serviva un nuovo patto perché il rischio sarebbe stato un "Vietnam parlamentare". Renzi si sentiva forte dell'ok del Cav ma adesso lo scenario è cambiato.

Troppe le variabili in gioco. Prima tra tutte l'udienza del Tribunale di Sorveglianza di Milano che deve decidere se concedere al Cav l'affidamento ai servizi sociali o optare per i domiciliari che lo renderebbero indisponibile. Dall'altro lato ci sono i sondaggi che incoraggiano Berlusconi e gli azzurri. Per questo quando Renzi sembra in difficoltà con i suoi, quando le tensioni all'interno dei dem si acutizzano, Berlusconi gli tende la mano ma quando sembra che il partito democratico si ricompatti attorno al premier, allora si alza la posta. Ma senza mai alzare i toni, senza mai dare l'impressione di essere quelli che vogliono far saltare il banco. I numeri incoraggiano gli azzurri, anche in caso di elezioni ad ottobre. dai sondaggi che circolano ad Arcore viene fuori che se si votasse con l'Italicum Forza Italia perderebbe ma porterebbe a casa oltre 200 parlamentari. Con il Consultellum, come spega il Corriere della Sera, gli eletti si ridurrebbero ma si potrebbe arrivare a un governo di larghe intese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo42

    04 Febbraio 2015 - 14:02

    Ma no, Pompetta, continuerà a sponsorizzare Renzi, sino alla morte. Il patto di Nazzaret non prevedeva lo sfascio di F.I. e se Berlusca vuole salvare capra e cavoli ( azienda, condono, assoluzioni, ecc.) deve mantenere i patti altrimenti salta tutto. Il popolo per lui ha mai contato nulla, ora però il popolo non c'è più e i più lo vorrebbero nelle loro case come sguattero.

    Report

    Rispondi

  • Broadway

    02 Aprile 2014 - 11:11

    Qui stiamo a parlare ancora e sempre e solo di spartizione di potere ma il paese, la nostra ormai italietta ha raggiunto un altro primato mondiale: < La disoccupazione, non solo giovanile, è alle stelle!!!> . Ancora poco e sarà finita................................

    Report

    Rispondi

  • Chry

    02 Aprile 2014 - 10:10

    Silvio, fuggi in Veneto

    Report

    Rispondi

  • Chry

    02 Aprile 2014 - 09:09

    Variabili in gioco??? , il pregiudicato ancora una volta cambia idea, è inaffidabile, quanto vale la parola data di un malato mentale... niente, lo era allora e lo sarà sempre. Le riforme proseguiranno, Berlusconi e le tue turbe mentali no.

    Report

    Rispondi

blog