Cerca

Dopo la mazzata di Renzi

La nuova vita di Letta in Francia

La nuova vita di Letta in Francia

La nuova vita di Enrico Letta. Dopo la defenestrazione da palazzo Chigi per mano di Renzi, l'ex premier ricomincia dalla cattedra universitaria. Ma non in Italia. Enrico va ad insegnare in Francia. Letta ora vive a Parigi, dove è stato invitato per tenere un ciclo di lezioni su "Europa, crescita e populismi" presso l'Institut d'Études Politiques de Paris, una delle grandi scuole in cui si forma la classe dirigente parigina e internazionale. Non vuole che la sua sia etichettata come una fuga.

La nuova vita - "Non mi sento affatto un esule - spiega in un'Intervista a La Stampa, la prima da quando non è più primo ministro - ormai con i low cost Roma-Parigi è come Roma-Torino, in mezzo alla settimana sono a Roma in Parlamento o per seminari [...] E poi sono contento di rinnovare il mio legame con la Francia". Tra una conferenza e una lezione, Letta racconta di aver ritrovato il tempo per se stesso e per la sua famiglia: un cinema, una passeggiata al parco, una partita del Paris Saint-Germain. Il suo pensiero numero uno, adesso, è l'Europa, un tema di cui avrebbe voluto occuparsi da premier durante il semestre di presidenza europea, ma che ora tratta da professore alla Sciences-Po. Insomma l'ex premier ha cambiato tutto. Ha lasciato Roma e adesso prova la carriera universitaria in Francia.

Le europee - La politica però è ancora tra i suoi pensieri: "Il voto di maggio sarà il vero spartiacque. Si dovranno valutare le percentuali delle forze ostili all'Europa e valutare il peso degli astensionisti. Anche loro saranno decisivi e noi dovremo porci questa domanda chiave: cosa pensa dell'Europa un elettore che non va a votare?". Infine sottolinea: "queste elezioni sono veramente un passaggio cruciale e abbiamo bisogno di capire che tipo di politica ci aspetta per il futuro e quali saranno davvero le relazioni tra cittadini ed eletti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    03 Aprile 2014 - 09:09

    E' una persona corretta, educata, prepoarata, colta e timida. Queste qualità non sono per la politica attuale e ha dovuto lasciare il posto di Premier, poiché con quelle prerogative cercava di accontentare tutti, ma il Paese ha bisogno di scossoni. E' relativamente giovane e tornerà. Ha suscitato ovunque simpatie.

    Report

    Rispondi

    • antonellosalva

      18 Agosto 2014 - 14:02

      Qualcuno non ha capito che Letta, figlio della troika, in mano alle lobby finanziare e quindi dichiaratamente per l'Europa,, dovrebbe essere processato per crimini contro l' umanità'. Aiutate questo qualcuno ad illuminarsi.

      Report

      Rispondi

  • swiller

    02 Aprile 2014 - 23:11

    Meglio faccia danni in un'altro paese.

    Report

    Rispondi

  • micael44

    02 Aprile 2014 - 22:10

    Un consiglio a Letta: cerca un posticino anche per Renzi! E' vero che ti ha accoltellato alle spalle ma è pur vero che avere amici nel duol scema la pena! Forza Letta, farete insieme delle belle passeggiate lungo Senna e vi consolerete con qualche buon bicchiere in qualche bistrot!! Però.....per favore, che non vi venga in mente di fare politica anche in Francia!!

    Report

    Rispondi

  • mopascal61

    02 Aprile 2014 - 19:07

    Perché' non ci rimane per sempre è si chiama il suo predecessore il grande Monti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog