Cerca

Tormenti azzurri

Toti alla Gelmini: "Renzi ci sta distruggendo, ma Berlusconi non sa come sganciarsi"

Fuorionda del consigliere politico del cavaliere. E su Verdini....

Toti alla Gelmini: "Renzi ci sta distruggendo, ma Berlusconi non sa come sganciarsi"

Da "alleato per le riforme" a spina nel fianco. Matteo Renzi sta diventando un grosso problema per Forza Italia: sia perchè i sondaggi danno il Pd a gonfie vele e i consensi per gli azzurri "stagnanti" intorno al 21%. Sia per il ruolo che alcuni azzurri hanno avuto nella politica di porte aperte al premier, che sta ora creando crescenti divisioni all'interno del partito.

Certo, il tema è di quelli da tenere sotto traccia. Ma un "fuorionda" catturato ieri a Palazzo Marino a Milano e riportato da RepubblicaTv fa intendere quanto sia ormai diventato cruciale nel partito guidato da Silvio Berlusconi. Protagonisti del dialogo che avrebbe dovuto restare riservato sono nientemeno che il consigliere politico del Cavaliere, Giovanni Toti, e la coordinatrice azzurra per la Lombardia Mariastella Gelmini. I due sono in municipio a Milano per una conferenza stampa con i consiglieri comunali e di zona. Seduti vicini vicini, confabulano. Ma telecamera e microfono riportano tutto: "E il Cavaliere come sta?" chiede la Gelmini a Toti. "Gli fa male dietro il ginocchio, non cammina" replica l'uomo considerato più vicino al leader. "E' che non sa cosa fare con Renzi" aggiunge l'ex direttore di Studio Aperto e Tg4. "Perchè ha capito che 'sto abbraccio mortale sta distruggendosi - spiega - ma non sa come sganciarsi". E qui si innestano le tensioni interne a Forza Italia: in particolare quelle che secondo il Corriere della Sera riguarderebbero Denis Verdini, l'ex falco considerato il principale artefice dell'apertura a Renzi sulla strada delle riforme. Una mossa che, alcune settimane fa, aveva avuto il merito di far tornare berlusconi protagonista sul palcoscenico della politica italiana. Ma che oggi si sta rivelando una trappola, come confermano le parole bofonchiate da Toti alla Gelmini.

Non bastasse, Berlusconi, prosegue Toti, "è angosciato dal 10 (di aprile, quando i giudici decideranno sul modo in cui Berlusconi dovrà scontare la condanna per frode fiscale sui diritti Mediaset, ndr)... pensa che uno de La Stampa mi ha detto che non gli danno un ca..., neanche gli assistenti sociali. Gli dicono 'vada a casa, stia lì e non rompa i co...'".

Guarda il "fuorionda" tra Toti e la Gelmini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    05 Aprile 2014 - 18:06

    Ma come non sa come sganciarsi. Inventi una casa a Montecarlo, cribbio

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    05 Aprile 2014 - 17:05

    Toby - Ma non bastava Alfango a dar man forte al compagno Renzi ? Berlusconi deve mollarlo immediatamente per la sua strada e lasciarlo cuocere col brodo di casa sua... ! Deve incominciare a mostrare gli artigli altrimenti, il furbetto Renzi, lo rovinerà...! Basta dialoghi e fregnacce simili, vada per la sua strada e recuperi il tempo perso....!

    Report

    Rispondi

  • satanik

    05 Aprile 2014 - 17:05

    Toti alla Gelmini: non so come finisce per il "delinquente", ma speriamo di salvare almeno il sedere. Gelmini a Toti: io ho già dato.

    Report

    Rispondi

  • cav.uff.

    05 Aprile 2014 - 17:05

    bastava non votare la legge che abolisce il reato di clandestinità e non votare la quasi legalizzazione della marijuana. Gelmini e Toto, per favore, smettetela di prenderci per i fondelli !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog