Cerca

Il futuro azzurro

Silvio Berlusconi e le paure dentro Forza Italia

Silvio Berlusconi e le paure dentro Forza Italia

Sono giorni ad altissima tensione dentro Forza Italia. E non solo per gli ultimi sondaggi che parlano di un'emorragia di voti, il punto centrale è un altro: il futuro del leader Silvio è appeso al Tribunale di Sorveglianza di Milano che giovedì prossimo, 10 aprile, dovrà decidere se affidare l'ex premier ai servizi sociali o se metterlo ai domiciliari. La grande incognita riguarda quindi il modo in cui Berlusconi riuscirà a fare campagna elettorale per le Europee del 25 maggio. Se sarò fuori campo o potrà metterci la faccia. Non solo. La seconda questione, non meno importante, riguarda più strettamente la classe dirigente azzurra reduce da mesi di divisioni che hanno trovato il culmine con la fuoriuscita dell'ex delfino Angelino Alfano da Forza Italia. Sul territorio il partito si sta sfaldando: in Piemonte le forze del centrodestra si preparano a correre in ordine sparso, inoltre i "grandi serbatoi" di voti - come fa notare Maurizio Belpietro nel suo editoriale di oggi, sabato 5 aprile, sono stati messi fuori gioco. Basti pensare a Nicola Cosentino in Campania che si preparava a lanciare forza Campania ed è finito agli arresti. "Claudio Scajola - osserva Belpietro - vorrebbe candidarsi e portare la sua dote di consensi liguri ma nonostante l'assoluzione in primo grado ha addosso l'immagine di quello che si è fatto regalare la casa a sua insaputa". L'aria che si tira dentro Forza Italia è tutt'altro che buona e ad ammorbarla ulteriormente è l'attesa per la decisione dei giudici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tony_a

    05 Aprile 2014 - 18:06

    Forza Italia, ha perso il mio voto e quello dei miei familiari. Mi sento tradito perchè non dovevano votare a favore dell'Immigrazione selvaggia!

    Report

    Rispondi

  • vival

    05 Aprile 2014 - 16:04

    "f.i. rischia di sparire e il Colle che fa?" Brinderà e poi farà quello che ha fatto con Futuro e Libertà, Monti, ecc...... .O no?

    Report

    Rispondi

  • aifide

    05 Aprile 2014 - 13:01

    Senza Silvio Forza Italia non esiste: non saranno quattro gatti di ex democristiani, socialistoidi e compagnia bella (alludo alle signore!) ad avere la capacità di portare avanti una linea politica lungimirante e che mira al benessere degli italiani. Ciascuno dei nomi citati nell'articolo non è lì perché convinto discepolo di Silvio ma solo per il proprio sporco intaresse!

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    05 Aprile 2014 - 13:01

    L'imminente sentenza è certo un motivo di preoccupazione, ma purtroppo la verità è che la destra è disperatamente aggrappata a Berlusconi perché manca una figura autorevole e credibile che in assenza del leader storico (che non è eterno) sia in grado di sostituirlo e di rappresentare il simbolo di un nuovo corso. Manca l'anima.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog