Cerca

Botta e risposta

Grillo: "Le donne del Pd sono 4 veline e Renzie è il Gabibbo". Le capolista: "Vergogna"

Grillo: "Le donne  del Pd sono 4 veline e Renzie è il Gabibbo". Le capolista: "Vergogna"

"Grillo dimostra sempre più di aver paura del Pd per la scelta di mettere come capolista 5 donne. Le sue affermazioni rivelano l'idea che lui ha delle donne, noi ne abbiamo una diversa e le vogliamo sempre più protagoniste". Così il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini risponde a Grillo, dopo che il comico genovese ha paragonato con un post sul suo blog le 5 donne capolista Pd alle europee alle veline di Striscia la notzia e Renzi come beato tra le donne affaincandolo al famoso Gabibbo. Il paragone è anche riportato sulla foto che precede il post. Ma la risposta delle candidate del Pd non si è fatta attendere. La prima a replicare tra le candidate è Alessia Mosca, capolista alle europee per la circoscrizione Nord-Ovest: "Grillo, vergogna! Offende le donne per fini di marketing elettorale, il 25 maggio merita una lezione da tutte le donne italiane e il 26 di maggio ci vedrà a rappresentare l'Italia, con piena competenza, in Europa". Poi è stato il turno dalla vicepresidente del Senato Valeria Fedeli: "Ormai a corto di argomenti Grillo non fa altro che lanciare accuse prive di fondamento utilizzando un linguaggio, come al solito, sessista e offensivo. Comparare a quattro veline, donne che da tempo si occupano, con serietà e passione, di politica ancor prima che un insulto è un'assurdità". Nel frattempo la rete non poteva non seguire la politica come l'ombra fa con il corpo. Così su Twitter, è partito l’hashtag di protesta #siamotutteveline.

Il post di Grillo - Grillo, dopo l'idea furba di portare il suo tour Ve la do io l'Europa nei teatri di mezz'Italia (rivelatasi un boomerang, per via dello scarso risultato), a più di un mese dalle Europee, attacca Renzi per accaparrarsi qualche voto per piazzare più pentastellati a Strasburgo. "Donna o uomo per il pd non fa differenza. L'unico requisito per essere messe come capolista alle europee dal votante unico delle primarie pd è far parte della Corte del Caro leader Renzie", scrive Grillo nel post. Insieme alla politica non poteva mancare l'attacco ai media, colpevoli, a parere di Grillo, di aver plaudito la scelta in salsa rosa del Pd per le europee. "I pennivendoli delle redazioni dei giornalini italiani sbavano e raccontano 'La svolta di Renzi, solo donne capolista alle Europee' Corriere della Sera, 'Elezioni Europee, la svolta del Pd. Solo donne in testa alle liste' La Repubblica, 'Europee, Renzi: Solo donne capolista', l'Unità".

Cosa faranno se verranno elette? - A Grillo la scelta di genere di stampo renziano per selezionare i capilista non è andata giù per niente. Quindi continua: "Essere donna, di per sé, non é un valore. Essere una donna incensurata, al di fuori delle logiche di partito, non paracadutata in Parlamento per volere di un segretario di partito a 20.000 euro al mese e senza aver vissuto di politica da sempre: questo è un valore. Quattro delle cinque capilista nominate direttamente dall'ebetino sono attualmente deputate. Un anno fa sono state elette per fare cinque anni alla Camera. Due di loro, la contaballe Picierno e la Mosca, sono al secondo mandato. Se elette cosa faranno? Si dimetteranno e andranno a scaldare le poltrone di Bruxelles e Strasburgo? No. Rinunceranno e faranno passare i trombati impresentabili che da soli non riuscirebbero a prendere i voti neppure per amministrare un condominio".

Il paragone con Berlusconi - Per Grillo quella di Renzi sono solo una scelta di facciata e le donne sono solo delle ragazze immagine, delle oggettine, in stile Berlusconiano. "Sono donne usate a fini di marketing secondo la migliore tradizione berlusconiana: quattro veline e Renzie a fare il Gabibbo. Una presa per il culo, ma tinta di rosa. Chi occupa una carica elettiva non dovrebbe concorrere per un'altra fino alla scadenza del mandato, come fanno gli eletti del MoVimento 5 Stelle. 50 dei 73 candidati in lista per il pd vivono da sempre di politica, di cariche, di soldi pubblici e non hanno mai fatto un lavoro vero. Perdere contro questa armata brancaleone è impossibile".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maxgarbo

    13 Aprile 2014 - 17:05

    Battute da circo, da clown, penose più che divertenti.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    11 Aprile 2014 - 09:09

    Si vede come Grillo sappia fare solo il comico .... gli viene naturale. Smetta di fare politica perche' non e' il suo campo ... .e la massa che lo segue , lo segue solo perche' li fa' divertire. Movimento 5 risate.

    Report

    Rispondi

  • dulbecco2

    10 Aprile 2014 - 22:10

    eh ...mi duole dover essere d'accordo con Grillo..ma quella Moretti è proprio una gallina insopportabile

    Report

    Rispondi

  • dulbecco2

    10 Aprile 2014 - 20:08

    la Moretti dia Mentata, ha proprio la faccia di palta!!! la chiamavano "modestina"" quanto è montata..speriamo che non la voti nessuno

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog