Cerca

L'idea

Berlusconi si fa il centro disabili a Arcore per scontare i servizi sociali

Berlusconi si fa il centro disabili a Arcore per scontare i servizi sociali

Un centro teraputico per i disabili dentro Arcore. Ecco l'idea di Silvio Berlusconi, o meglio dell'avvocato Franco Coppi, per scontare i servizi sociali al quale il Tribunale di Sorveglianza nei prossimi giorni dovrebbe affidarlo. Il progetto sarebbe già a buon punto e sarebbe stato già consegnato, secondo il retroscena del Messaggero, con la memoria consegnata lunedì scorso ai giudici.

Il Cavaliere ha già individuato una cascina da ristrutturare nel parco di Arcore dove creare il "cuore" del centro dove lui farebbe il "motivatore". A gestirla sarebbe una fondazione intestata ai figli e non è escluso che possa allargarsi anche alla residenza di Macherio lasciata libera un anno fa dall'ex moglie Veronica Lario.

Per Berlusconi sarebbe la soluzione ideale, casa e bottega, ma è una corsa contro il tempo. Il centro dovrebbe essere realizzato in tempi record visto che da quando il Tribunale deciderà a quando l'ex premier dovrebbe iniziare i servizi sociali passeranno appena dieci massimo quindi giorni.
Ma, sostiene Claudia Guasco, il progetto ai giudici non piacerebbe, lo vedono come una scorciatoia poco onorevole per un imputato che deve mostrare ravvedimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    12 Aprile 2014 - 16:04

    così risolve il problema una volta per tutte (le prossime!)

    Report

    Rispondi

  • kobra12

    11 Aprile 2014 - 13:01

    GENIALE!!!! Prepara le liste d'accesso per i candidati iniziando dalla Biancofiore?

    Report

    Rispondi

  • delfino47

    11 Aprile 2014 - 12:12

    GRANDE ! Chissà in quanti sarebbero in lista di attesa

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    11 Aprile 2014 - 10:10

    Anziani e disabili qua o là non importa. Inoltre l'iniziativa porterebbe un grande vantaggio sociale che gioverebbe notevolmente alla "riabilitazione" di Berlusconi. Il timore dei giudici è probabilmente un altro: invece di creare un danno al "condannato", il suo "ravvedimento" potrebbe avvantaggiarlo sul piano elettorale, dando inoltre uno schiaffo morale ai suoi persecutori.

    Report

    Rispondi

    • Chry

      11 Aprile 2014 - 10:10

      Che lo faccia ugualmente, mica la magistratura glielo vieta, ma la verità è che a Berlusconi non gli frega un cazzo di anziani e disabili, al termine della condanna avrebbe smantellato tutto e tanti saluti, farebbe tutto questo per tutelare se stesso non chi ha bisogno. L'hai mai visto fare visita a qualche struttura di ricovero, o a portare un minimo di conforto? pensa solo ai voti, bei consigli

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog