Cerca

La scelta

Europee: la Lega Nord candida uno degli indipendentisti veneti in carcere

Europee: la Lega Nord candida uno degli indipendentisti veneti in carcere

Un secessionista in lista. Matteo Salvini annuncia che tra le candidature per le prossime europee ci sara' uno degli indipendentisti veneti arrestati. Il consiglio federale convocato a Milano nel primo pomeriggio ha invece rinviato la decisione sui nomi di tutti gli altri candidati. Sembrano sicuri Mario Borghezio e Lorenzo Fontana. Escluso l'ex governatore del Piemonte Cota che ufficialmente ha rifiutato la candidatura ma che in realta' gli era stata preclusa gia' da tempo dal segretario federale. In dubbio il sindaco di Verona Flavio Tosi, mentre come indipendenti entrano in lista l'economista Claudio Borghi e l'imprenditrice Francesca Donato fondatrice di Euroexit. Salvini sara' capolista in tutte le circoscrizioni, compreso il sud e le isole. Complessa la situazione relativa a Flavio Tosi. Nessuno all'interno del consiglio federale ha preso le sue difese dopo l'affondo della trasmissione Report di lunedì scorso. La sua richiesta di essere candidato alle europee, sostenuta dai soli Maroni e Giorgetti ("Flavio puo' portare voti in più"), e' stata sottoposta ad un chiaro requisito del segretario federale: "siamo antieuro quindi nessuna fuga in avanti su posizioni possibiliste o filoeuriste". uro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • binariciuto

    12 Aprile 2014 - 18:06

    Bene, lo voteremo alla faccia dei patetici inquisitori.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    12 Aprile 2014 - 11:11

    Benissimo, è il modo migliore di reagire agli arresti di coloro che per attaccamento del proprio territorio si è immolato andando a finire in carcere. A proposito gli arresti degli indipendentisti veneti ricordano molto da vicino i moti rivoluzionari del tempo che fu che spianarono la strada per il riconoscimento dei propri ideali.

    Report

    Rispondi

    • blu521

      12 Aprile 2014 - 13:01

      Talmente da vicino che quegli ideali furono il fondamento dell'unità d'Italia. Questi vogliono l'indipendenza dall'Italia. Ora va bene essere bananas, ma rincoglioniti così mi sembra un'esagerazione

      Report

      Rispondi

      • colombinitullo

        13 Aprile 2014 - 09:09

        Caro monocromo mononeuronico lei in prima persona è un ottimo esempio di rincoglionimento totale e,come tale,dovrebbe, in teoria, avere il diritto di opinione ma,come ben si sa,i rincoglioniti come lei straparlano ogni tre per due pertanto anche oggi,come sempre,ha detto la sua cazzata e pertanto è felice. Se lei avesse studiato vedrebbe le cose in modo totalmente diverso ma,ignorante com'è.....

        Report

        Rispondi

      • bettely1313

        12 Aprile 2014 - 14:02

        Gli ideali oggi si sono invertiti. E meglio da soli che male accompagnati. Allora l'Italia si è unificata per la creazione di una nazione dentro il contesto europeo. L'Italia adesso con l'euro non è più una nazione europea ma un colonia della Germania, chi può cerca di sottrarsi al dominio dei tedeschi.

        Report

        Rispondi

        • blu521

          13 Aprile 2014 - 12:12

          Gli ideali di oggi si sono invertiti? E allora come fanno a "ricordare molto da vicino gli ideali del tempo che fu"? Qui c'è qualcosa di "molto del tempo che fu", ma più che gli ideali credo che sia la sua intelligenza. Voleva correggersi ma ha fatto peggio. Con i bananas va sempre così!

          Report

          Rispondi

        • blu521

          12 Aprile 2014 - 19:07

          E se si sono invertiti come fanno a ricordare "da molto vicino i moti rivoluzionari del tempo che fu"? Anche la sua intelligenza è del tempo che fu? Lei vuol esagerare in stupidità: a tutto c'è un limite!

          Report

          Rispondi

  • umberto2312

    12 Aprile 2014 - 09:09

    Ovvero, come è stato definito da uno di loro, un "mona". Uno dei tanti.

    Report

    Rispondi

  • Riccardo52

    11 Aprile 2014 - 21:09

    E' falso che nessuno all'interno del Consiglio federale abbia preso le difese di Tosi oggetto delle calunnie della tarsmissioen Report della Tv di Stato.. Lo stesso segretario Salvini su Faceebook si è scagliato contro la merda della tv pubblica che infanga la Verona di Tosi con i soldi pubblici.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog