Cerca

Costituente Ncd

Alfano pesca tra i delusi azzurri Ma il "pesce grosso" è Letta Jr

Alfano pesca tra i delusi azzurri Ma il "pesce grosso" è Letta Jr

La zattera inizia a crescere e da grande vuole fare la nave. Mentre Berlusconi continua a perdere pezzi, Alfano fa proseliti. Prima l’Udc. Ora ha quasi conquistato i Popolari di Mario Mauro. A giorni sono dati in arrivo due-tre senatori di Fi, dove nell’Ncd si prevede uno smottamento quando l’ex Cav finirà ai servizi sociali. E in futuro potrebbe arrivare anche Enrico Letta, il pesce più ambito nel mare dei moderati cui sta pescando Alfano, che ha un’attenzione anche all’area polare del Pd. Non a caso si è parlato fino all’ultimo di un’apparizione dell’ex premier alla Fiera di Roma, dove si celebra in questi giorni l’Assemblea costituente dell’Ncd. Inizialmente nel panel era anche previsto un suo intervento. Poi Letta, come sempre, ha ceduto alla prudenza e non si è presentato neanche con la delegazione del Pd, che è andata a omaggiare l’alleato di governo venerdì. Proprio per non dare adito alle voci che lo avrebbero subito associato all’ex portavoce di Berlusconi, Paolo Bonaiuti, dato per acquisito al Ncd (ma che in realtà sta ancora trattando la sua permanenza in Fi). Che Letta e Alfano si piacciano si sa. E oltre un anno al governo assieme non ha fatto che consolidare il loro legame. Se sono rose fioriranno. Ma solo dopo le Europee, e in base al risultato che farà l’Ncd. Alle Politiche semmai. Ma ne deve passare ancora di acqua sotto i ponti…

Intanto, complice la malasorte altrui - la cattura dell’ex senatore azzurro Marcello Dell’Utri di cui il destino ha voluto fosse proprio Alfano, in qualità di capo del Viminale, ad annunciare la cattura a Beirut e la richiesta di estradizione - comincia a farsi notare l’ex delfino di Berlusconi. Anche Oltralpe, dove ha incassato l’endorsement del leader dell’Ump Jean-Francois Copé: «Noi confidiamo nel successo dell’Ncd e nella sua capacità di riunire la destra e il centrodestra sotto la leadership di Angelino Alfano». È proprio questo lo scopo del leader dell’Ncd, che oggi lancerà un appello gli azzurri delusi. E non solo a loro, ma a tutti i moderati, per la costruzione di un grande partito di centrodestra che prenda il posto di Forza Italia. Obiettivo immediato: convincere definitivamente anche Mario Mauro ad entrare in squadra per dare vita a un gruppo unico al Senato, che ha l’ambizione di diventare il più grande di Palazzo Madama, ovviamente dopo quello del Pd che conta 108 parlamentari. Alfano punta a raggiungere quota 50 unendo ai suoi 32 senatori gli 11 centristi più i transfughi di Forza Italia, che nell’immediato arriveranno col contagocce: «Due, tre sono già con noi», confidava ieri nel padiglione 6 della Fiera di Roma un’autorevolissima fonte del Ncd, «ma poi quelli di Fi ci pregheranno di venire con noi».
Un pezzo da 90 sarebbe già passato all’Ncd. Ma l’arrivo di Bonaiuti, dato per certo nell’Ncd, tanto sicuro non è. Non è un caso che, mentre gli alfaniani ieri brindavano al nuovo acquisto, Mariastella Gelmini assicurava: «Io non penso che Bonaiuti prenda questa decisione, perché è un punto di riferimento in Forza Italia». In realtà, stando a quanto riferiscono fonti di Fi e Ncd, Bonaiuti starebbe trattando con Fi. Sarebbe stato lui a far trapelare la notizia del suo passaggio ad Alfano per alzare la posta con l’ex Cav. Arrabbiato è arrabbiato Paolino, e da un bel po’. Era già in sofferenza per l’emarginazione cui lo ha condannato il cerchio magico di Berlusconi, che lui ha sentito l’ultima volta al telefono a Natale. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato scoprire che nel cortile di Palazzo Grazioli sono stati parcheggiati gli scatoloni del suo ex ufficio, ora occupato da Giovanni Toti. Non solo: quando ha mandato una persona a recuperarli, è stata cacciata via a mani vuote. E lui non c’ha visto più. Gli alfaniani ormai lo considerano dei loro. Ma fino a oggi all’assemblea del Ncd Bonaiuti non s’è visto.

di Barbara Romano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • karl koller

    14 Aprile 2014 - 00:12

    basta aspettare poi arriva a far compagnia a fini anchev alfetto. bonaiuti alla tua età potevi anche aspettare la fine di totti per incapacità e del berluska per età, ci pensa la pascale

    Report

    Rispondi

  • nero60

    13 Aprile 2014 - 22:10

    e dal' 8 settembre 1943 che l'italia e' piena di traditori ,secche' uno piu' una meno non fa differenza !!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • carlo5

    13 Aprile 2014 - 22:10

    I traditori fanno sempre una brutta fine. A Roma sono in fiore gli alberi di Giuda.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    13 Aprile 2014 - 22:10

    Bonaiuti all'NCD? Capirai che acquisto!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog