Cerca

Il toto-nomi

Forza Italia, i candidati per le europee: le indiscrezioni sui capilista

Forza Italia, i candidati per le europee: le indiscrezioni sui capilista

Uno slalom tra possibili tradimenti e no "ponderati", come quello di Simone Furlan dell'Esercito di Silvio. La scelta dei candidati alle elezioni europee per Forza Italia è sempre più un rompicapo. Giovedì alle 17, a San Lorenzo in Lucina, Silvio Berlusconi presenterà le liste ufficiali ma è oggi, martedì 15 aprile, la giornata decisiva per designare capilista e, via via, gli altri nomi. Ad Arcore si riuniranno l'ex premier e i suoi fedelissimi Denis Verdini, Renato Brunetta, Giovanni Toti, Sandro Bondi (alla faccia del possibile addio ventilato nelle ultime ore) e Paolo Romani, ma qualche anticipazione (e qualche sicurezza) c'è già.

Toti a Nord-Ovest - Nella circoscrizione Nord-Ovest non ci sarebbero dubbi: il consigliere politico del Cav Toti capolista, seguito a ruota dalla confermatissime a Strasburgo Lara Comi e Licia Ronzulli. In dubbio Claudio Scajola: sempre potentissimo in Liguria, vero e proprio signore delle preferenze, l'ex ministro sarebbe tentato di respingere le lusinghe del Nuovo Centrodestra, che lo vorrebbero nella propria squadra proprio come un altro storico berlusconiano, Paolo Bonaiuti (che il salto l'ha già fatto). Secondo il Giornale, sono in crescita le quotazioni del giovane Dionigi Gianola, 38enne direttore della Compagnia delle Opere di Lecco.

Gardini a Nord-Est - Sicurezze, acchiappa-preferenze e giovani: è questa la ricetta del Cavaliere per il toto-nomine. A Nord-Est non si tocca Elisabetta Gardini, capolista quasi certa. Dietro di lei, Lia Sartori, il 40enne Mattia Malgara dal mondo delle imprese, Sergio Berlato e Giampiero Samorì, lo storico imprenditore emiliano etichettato forse un po' frettolosamente come "delfino" di Silvio nel 2012. La ad della Ferrarini Spa Lisa Ferrarini, invece, ha rinunciato alla candidatura.

Tajani al Centro - Sicuro capolista al Centro è il veterano di Strasburgo Antonio Tajani. Alle sue spalle Domenico Gramazio, Luciano Ciocchetti, Fabio Armeni, Armando Cusani e Adriano Redler, preside della Facoltà di Medicina alla Sapienza.

Fitto e Martuscello al Sud - Sono due gli assi nella manica di Berlusconi per la circoscrizione Sud. Capolista sarà l'ex ministro e governatore pugliese Raffaele Fitto, affiancato di fatto da Fulvio Martuscello: entrambi contano su un bel blocco di voti sempre confermati nelle varie tornate elettorali. Saranno in lista anche il chiacchieratissimo Clemente Mastella (che in Campania darà un bel contributo alla causa), Enzo Rivellini, Riccardo Ventre (consigliere della Corte dei Conti) e Vincenzo Pastore (dalla Figc campana).

Il rebus Miccichè nelle Isole - Il dubbio vero, non ancora sciolto, è il capolista per le Isole. Gianfranco Miccichè, big in Sicilia, non ha ancora sciolto le riserve come capolista. Ci dovrebbero essere anche Salvatore Cicu per la Sardegna, Massimo Romagnoli, Salvatore Iacolino e Salvo Pugliese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    16 Aprile 2014 - 10:10

    Ci sono le toto nomine e le nomine Toto'. Eccone una: Toti o Totì

    Report

    Rispondi

  • CARLINOB

    15 Aprile 2014 - 13:01

    Sparatevi in bocca !! Scaiola!???

    Report

    Rispondi

  • CARLINOB

    15 Aprile 2014 - 13:01

    Questa faccia da deficiente che cosa potrà difendere in Europa se non gli interessi di Dudu ! ma va a farti fottere !1

    Report

    Rispondi

  • Afilippei

    15 Aprile 2014 - 13:01

    lo ripeto per il Nord-Ovest dopo Toti, Comi, Ronzulli vi sará Plebani

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog