Cerca

In fuga

Pd: Bersani nei confronti tv solo contro candidati premier

La risposta del Pd alla sfida lanciata da Berlusconi: "Il Cavaliere è in lizza per Palazzo Chigi? Il nostro leader non sfida un potenziale ministro"

Bersani

Bersani visto da Benny

Galvanizzato, risorto, forte, temibile. Silvio Berlusconi, dopo il duello tv con Michele Santoro in cui ha stracciato il giornalista, alza la posta. E chiama il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, l'uomo che secondo tutti i sondaggi vincerà alle prossime elezionim, ma che ora comincia a tremare: "Il nostro avversario da battere è quello del Pd. Sarei felice di confrontarmi con Bersani", ha spiegato il Cavaliere, sornione, in un'intervista a Studio Aperto. Berlusconi lo vuole, vuole il confronto con il leader della sinistra. Vuole mangiarsi anche lui.

La fuga di Pier Luigi - E Bersani che fa? Semplice: scappa. Nemmeno il coraggio di rispondere in prima persona. La posizione del leader viene spiegata dai vertici del Pd: "Bersani è candidato premier del centrosinistra, Berlusconi è il candidato del centrodestra? Lui o Maroni ce lo facciano sapere" perché "non è Berlusconi a decidere con chi fare i confronti - hanno aggiunto le medesime fonti -, e comunque Bersani farà il confronto tv soltanto con i candidati premier". E poiché Berlusconi ha ventilato l'ipotesi che la premiership possa essere affidata ad Angelino Alfano (con lui ministro dell'Economia) ecco che la sinistra ha già trovato il modo di accampare la prima scusa per sfuggire al confronto col Cavaliere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Rudik

    14 Gennaio 2013 - 07:07

    Troppi italiani son come le tre scimmie non vedo, non sento, non penso!

    Report

    Rispondi

  • walter112

    14 Gennaio 2013 - 00:12

    Chi è in testa nei sondaggi non ha nessun interesse a fare un confronto in TV, BERLUSCONI NEGLI ANNI PASSATI QUANDO ERA NELLA CONDIZIONE DI BERSANI HA SEMPRE RIFIUTATO DUELLI TELEVISIVI. Allora? Bersani è un coniglio, e Berlusconi cos'è? Un coniglio multiplo!!!!??

    Report

    Rispondi

  • GINO47

    12 Gennaio 2013 - 20:08

    La legge sulla par condicio usa il termine leader non candidato premier. I cosiddetti impliciti non vi soccorronno. Ha paura il Signor Bersani? Ma come mai? Era tanto coraggioso nel dire, ogni giorno, Berlusconi si deve dimettere ed ora ne ha paura. Fatelo affiancare da un assistente di sostegno!!!

    Report

    Rispondi

  • Google

    12 Gennaio 2013 - 18:06

    nessun commento.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog