Cerca

La lettera e il video

Forza Italia, Ylenia Citino contro Repubblica: "Sono ossessionati dal sesso"

Lei è Ylenia Citino, una delle candidate europee più discusse e chiacchierate tra quelle di Forza Italia. Un curriculum di tutto rispetto e un "neo": Uomini e donne, il programma di Maria De Filippi a cui ha partecipato per un brevissimo periodo. Un buon motivo per attaccarla e sbertucciarla. Ma la Citino, ora, si difende dalle accuse dei giornali. La giovanissima candidata azzurra, nel dettaglio, risponde alle critiche di Repubblica. Ylenia non vuole essere bollata come "showgirl" e risponde al fango dalle colonne di Dagospia. "Caro Dago - scrive Ylenia - molti giornalisti, voi compresi, in questi giorni si stanno dilettando a diffondere malignità sul mio conto". 

La Citino contro Repubblica: "Siete ingrifati?"
Guarda il video su Liberotv

"La Repubblica ha toccato veramente il fondo" - La ventisettenne forzista non ha digerito il fatto che nei giorni scorsi sul sito web di Repubblica sia apparso un articolo - o meglio, una gallery - in cui viene frettolosamente paragonata all'ex pornostar Cicciolina. Titolo della gallery: Onorevoli showgirl: da Cicciolina a Ylenia Citino. La candidata azzurra, come detto, rifiuta l'etichetta di showgirl. Il suo curriculum parla per lei: laureata alla LUISS, la Citino è attiva da tempo in politica con il Popolo della Libertà. Di lei Silvio Berlusconi ha detto: "Fin dal primo colloquio mi ha colpito il suo impegno di voler capire la politica". Ma per Repubblica lei "è solo l'ultima (delle showgirl). L'ex tronista, per un paio di mesi, della nota trasmissione di Maria De Filippi Uomini e donne - recita l'edizione online del quotidiano di Ezio Mauro - è infatti in buona compagnia: in tante hanno provato a intraprendere una carriera politica dopo un passato nel mondo dello spettacolo". E, dunque, le foto. Tra cui quella di Cicciolina, la Ilona Staller eletta con i radicali, la Cicciolina che entra nel titolo della gallery al fianco di quello della Citino. La candidata di Forza Italia sbotta: "Una semplice studentessa andata 4 volte in tv, può essere definita showgirl?".

La risposta ironica - "Siccome sono una persona di spirito, pur riconoscendo che Repubblica non si occupa attualmente di satira, ho deciso di realizzare un piccolo video", spiega a Dagospia. Nell'ironico filmato, la candidata si scaglia contro i giornalisti del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari: "Non è che i redattori dell'insigne giornale sono un po' ingrifati?", dice. Per dimostrarlo, poi, la Citino fa una piccola "rassegna stampa", evidenziando tutti gli articoli del sito web della Repubblica che parlano di sesso: donne nude, le posizioni del sesso in gravidanza, pole dance e anche falloplastica. Alla fine la Citino fa spallucce: "In fin dei conti - continua nella lettera a Dagospia - non devo offendermi se i poveri redattori della Repubblica sono stati condannati a seguire una linea gossipara, e non me ne vogliano i giornalisti di gossip. Però, ci terrei che i titoli su di me fossero piuttosto: "Dall'ENA alla campagna per le Europee". Allora sì che la notizia sarebbe fondata. Tutto il resto sono cretinate inventate per far notizia e per stroncare la mia candidatura sul nascere". Colpiti e affondati, a Repubblica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • isthar

    24 Aprile 2014 - 11:11

    Dopo l'uscita di caos calmo Liberazione produsse una serie di articoli per spiegare come funziona il sesso "de reverzo" per citare il Belli. Gente che definiva V. Luxuria l'Obama italiano, che inneggia a film come ultimo tango a Parigi e caos calmo , che si batte per Polansky, dimostra di guardare il mondo come uno che guida in ..retromarcia

    Report

    Rispondi

  • isthar

    24 Aprile 2014 - 11:11

    il popolo è sovrano e questo è il popolo: quello che vuole essere breve e circonciso del M5S e le ex partecipanti a uomini e donne. Certo niente scuole di partito e preparazione politica ma in fondo anche R. Reagan faceva film di serie B e poi ha sbracato il comunismo con due pernacchie. Forse la paura che dallo spettacolo arrivi qualcuno che faccia altrettanto con loro in Italia fa 90.

    Report

    Rispondi

  • alvaro47

    alvaro47

    23 Aprile 2014 - 13:01

    e un giornale che attacca solo una parete ordini del santone Scalfari che viene descritto come un grande pieno di presopopea e basta a rotto i coglioni

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    23 Aprile 2014 - 11:11

    Sapevamo che garrotato@ si metteva annichilito a guardare la faccia di chi legge i giornali...Sai che spasso il giornalaio? A proposito...Come te la cavi davanti al citofono? Schiacci i pulsantini a sorte e ti affidi alla Provvidenza?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog