Cerca

Il retroscena

Silvio: l'affido ai servizi sociali

Silvio: l'affido ai servizi sociali

Un’ora e mezza per definire le modalità del progetto rieducativo previsto dall’affido in prova ai servizi sociali. Silvio Berlusconi si presenta nel tardo pomeriggio nella sede dell’Ufficio di esecuzione penale esterna (Uepe) di Milano, accompagnato dall’avvocato Niccolò Ghedini. E appone la sua firma sul documento redatto dal Tribunale di sorveglianza, in cui si dispone che, una volta a settimana e per quattro ore, l’ex premier si presenterà alla "Sacra Famiglia di Cesano Boscone e lì assisterà gli anziani e disabili ospiti della struttura. Con la possibilità, tuttavia, di continuare seppur con alcune limitazioni - a svolgere il suo ruolo di leader di Forza Italia e fare campagna elettorale. Campagna che, per Berlusconi, inizierà ufficialmente il 24 aprile davanti alle telecamere della Rai, ospite - dopo mesi di assenza – del salotto di Vespa.

I sondaggi e la tv - E sarà proprio la televisione il mezzo prescelto dal leader azzurro per tentare la rimonta alle Europee e scongiurare quella che i sondaggi annunciano come una debacle. L’obiettivo è essere protagonista di una vera e propria maratona televisiva e radiofonica, da qui al 25 maggio. Berlusconi, del resto, non ha nessuna intenzione di arrendersi a quel 20% affibbiato a Forza Italia che, solo qualche giorno fa, ha definito una cifra da «miracolo», vista la sua assenza dai teleschermi. Ed è da qui che l’ex premier intende ripartire.


I servizi sociali - Ma dopo questo pomeriggio, dopo aver apposto quella firma che doveva essere una mera questione procedurale pare che l’umore del Cav sia peggiorato. “Sto bene” ha detto ai giornalisti uscendo dall’Ufficio esecuzione penale esterna di via Numa Pompilio a Milano, a un centinaio di metri da San Vittore. Ma dalle prime indiscrezioni trapelate dall’inner circle di Silvio pare che l’umore sia tutt’altro che alle stelle. Per i dieci mesi di vincoli, divieti, orari e restrizioni. E’ come, dicono i fedelissimi, se improvvisamente Silvio si fosse reso conto che non potrà “sfruttare” a suo favore il suo periodo di affidamento ai servizi sociali. Non potrà per esempio farsi seguire dalle telecamere mentre si occupa di alleviare le sofferenze e riempire la solitudine degli anziani. Lui comincerà il 2 maggio. Il progetto dei servizi sociali sarà specificato la settimana prossima, ma dall’ora e mezza di colloquio all’Uepe ha capito che non sarà facile.


Tensioni azzurre - Ci sono poi i problemi che assillano il partito e lo attendono aRoma, dove Berlusconi farà rientro nella serata di mercoledì’ o al massimo nella mattinata di giovedì per registrare la puntata di Porta a Porta e poi tornare di corsa ad Arcore, per non trasgredire l’obbligo di “coprifuoco”impostogli dal Tribunale. Mentre cresce negli ambienti azzurri la paura per uno stillicidio di defezioni e di addii.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankie stein

    24 Aprile 2014 - 10:10

    Che facciamo...Spendiamo una lacrimuccia per la sorte assegnatagli o lo mandiamo direttamente a fare in ...? E poi...? I sondaggi deprimenti sono 'affibbiati', mentre quelli che rincuorano i bananas sono legittimi? Stavolta si pentira' di andare a Porta a Porta: riivederlo in video come se nulla fosse accaduto scatenera' quasi un senso di coglionatura, da immediato rigetto mediatico.

    Report

    Rispondi

  • marino43

    24 Aprile 2014 - 09:09

    Fotografia sbagliata, peccato! Sarebbe più giusta se lui fosse dietro a quella grata, ma a San Vittore.

    Report

    Rispondi

    • ilsognodiunavit

      24 Aprile 2014 - 10:10

      Credo marino che la tua frase abbia fatto capire che sei soltanto un imbecille che ha per unico godimento la sventura altrui, le persone come te sono pericolose perchè giudicano seguendo preconcetti avuti da altri, quando un ragazzo è maleducato si imputano i genitori di maleducazione, Berlusconi è stato il nostro genitore per molti anni al governo, siamo tutti delinquenti ad averlo eletto a guida

      Report

      Rispondi

  • salvo.balda

    24 Aprile 2014 - 09:09

    S.S.S.(Silvio ai Servizi Sociali) “chi è causa del suo male pianga sé stesso” . Avrebbe potuto Ridisegnare totalmente il Sistema Giudiziario e non l’ha mai fatto (probabilmente pensava al ridisegno di altre problematiche) 10 milioni di italiani non aspettavamo che questo ridisegno giudiziario e siamo Tutti delusi (profondamente delusi).

    Report

    Rispondi

    • ilsognodiunavit

      24 Aprile 2014 - 10:10

      Non sempre volere solo il bene è accettato da tutti, vedi gesù, predicava il bene assoluto e lo hanno crocifisso, la delusione devi averla per te stesso perchè quando Berlusconi ha chiesto il nostro aiuto per mettere in pratica le medicine giuste alla rinascita, non gli è stato dato,gli interessi di altri hanno prevalso, nulla poteva fare, ma ora lo fanno altri perchè era l'unica cosa da fare, ma

      Report

      Rispondi

  • andresboli

    24 Aprile 2014 - 08:08

    E' uno scandalo!! praticamente libero di fare quello che vuole questa sarebbe la sua prigione

    Report

    Rispondi

    • ilsognodiunavit

      24 Aprile 2014 - 10:10

      Credo lui non volesse lavare il sedere agli anziani, magari a dolci fanciulle si, perciò subirà l'onta di dover fare quello che altri vogliono, spero che tu stesso ti trovassi a combattere contro lo stato e le sue regole a volte vessatorie, capiresti.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog