Cerca

Lite tra compaesani

Pelù continua l'attacco al premier: "Il governo è un regime e Renzi è un dittatore"

Pelù continua l'attacco al premier: "Il governo è un regime e Renzi è un dittatore"

E' passato qualche giorno dal primo maggio, ma la polemica tra il premier Matteo Renzi e il compaesano Pierò Pelù non si placa e il cantante toscano torna ad attaccare con un post su Facebook paragonando il nuovo governo ad un regime e Renzi a un dittatore.

Il post - "Il regime renziano fa fuori chi è libero e non la pensa come lui, ai tempi di Berlusconi e di Mussolini questa roba si chiamava fascismo. Altro che Partito democratico". Poi continua: "Le camicie nere del governo Renzi - scrive il leader dei Litfiba - in questi giorni mi hanno bastonato duro per aver osato parlare di mafie italiane, di voto di scambio, di corruzione, di spese allucinanti e inutili che rubano risorse enormi alla scuola, alla sanità e alle famiglie che invece (e saranno poche) si dovranno accontentare dei famosi 80 euro (ne meritano molti di più, è chiaro ora il mio pensiero?) per continuare a sperare e sopravvivere".

Contro la Stampa - Pelù nel post su Facebook non risparmia attacchi anche ai giornalisti, rei di aver scritto falsità. In particolare il roker fiorentino se la prende con Francesco Merlo: "Ha scritto - dice - uno degli articoli più palesemente subdoli, faziosi, deliranti e psichedelici degli ultimi anni proprio su di me infarcendolo di bugie, falsità e inesattezze tanto da sembrare una triste battuta dall'inizio alla fine".

Il primo maggio - Tutto era iniziato il primo maggio, festa dei lavoratori, con l'attacco a Renzi di Pelù durante il concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma: "Il non eletto, ovvero il boy-scout di Licio Gelli, deve capire che in Italia c'è una grande guerra interna, e si chiama disoccupazione, corruzione, voto di scambio, mafia, camorra, 'ndrangheta. Fa elemosine da 80 euro: noi però abbiamo bisogno di lavoro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    06 Maggio 2014 - 17:05

    Pelu fai SCHIFo, basta guardarti come sei conciato. Devi essere anche un gran sporcaccione, questa é la mia impressione. Ma possibile che per farti avere un pochino di pubblicità tu debba essere così imbecille. Io preferisco un dittatore che uno come te, La differenza e che un dittatore metterebbe a posto questo incasinato paese, uno come te più che strimpellare una chitarra non saprebbe fare.

    Report

    Rispondi

blog