Cerca

La campagna

Forza Italia, Berlusconi: "Se non si fanno le riforme lascio la politica"

Forza Italia, Berlusconi: "Se non si fanno le riforme lascio la politica"

Dopo il primo giorno ai servizi sociali nella struttura di Cesano Boscone per Silvio Berlusconi è tempo di bilanci. Il Cav parlando a Telelombardia ha raccontato la sua esperienza che giudica positiva: "Ho fatto tante battute e mi sono messo a disposizione di chi ha più bisogno. Sono state quattro ore e mezzo intensissime. Credo di essere stato di disturbo per loro, spero di recuperare la prossima volta. La cosa che mi ha colpito di più è stata la dedizione delle persone che stanno accanto a questi malati. Ho trovato una umanità straordinaria. L’alzhaimer è una brutta cosa". Poi il Cav dopo aver raccontato la sua esperienza a Cesano Boscone è tornato a parlare della sua campagna elettorale per le europee: "Credo che noi arriveremo, e supereremo, al 25%. La gente vuole dimostrarmi vicinanza e affetto, più che in passato, forse sentono che sono una vittima, che sono un perseguitato". Insomma Silvio sui numeri è ottimista e crede nella rimonta.

Il piano per il voto - Intanto, mentre il voto per Strasburgo si avvicina, il Cav manda un messaggio a Renzi. Dopo aver affermato che Forza Italia "può ricattare il premier con i propri voti", Silvio sottolinea come il governo di Renzi avrà vita breve: "Io non ho messo un orologio a questo governo. Renzi ha dichiarato che il governo intende durare sino al 2018. Bisognerà vedere come Renzi riuscirà a controllare le sue forze parlamentari". "L’economia -ha aggiunto- se non troverà una ricetta diversa da quella che ha cominciato ad applicare l’attuale governo non potrà andare bene, e se non andrà bene, il Paese sarà costretto a scegliere una guida politica diversa, si andrà necessariamente alle elezioni. Tempo da me previsto, un anno, un anno e mezzo al massimo".

"Vittoria sicura" - E nel caso in cui si andasse al voto anticipato, Berlusconi ha le idee chiare: "Noi siamo ancora davanti alla coalizione di sinistra come coalizione di centrodestra. In questi ultimi tempi, per le diaspore che ci sono state, ci sono state frizioni tra questo e quel partito. Però tutti i moderati sanno che se si dividono, perdono. Ritengo che se andremo alle elezioni politiche, come penso, tra un anno, un anno e mezzo, i moderati hanno la possibilità di prevalere sulla sinistra, salvo il terzo incomodo che si chiama Beppe Grillo".

Ipotesi ritiro dalla politica - Poi l'annuncio choc su un suo probabile ritiro dalla politica: "Sento che in questo momento siamo in un punto di svolta storico del nostro Paese, o la va o la spacca e comunque questo è l’ultimo tentativo che io faccio per cercare di diventare un ’padre della patrià, come ho avuto già modo ironicamente di dire. Se non riesce questo tentativo - aggiunge Berlusconi in un'intervista a T9 - questa titanica operazione, mi dichiarerò non utile al paese e andrò a fare quelle 3 cose che sogno da sempre di fare, che sono curare il mio Milan, farlo vincere ancora e aprire finalmente l’Università della libertà". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rosarioperongini

    11 Giugno 2014 - 15:03

    Desidererei sapere dai verdi e tutti gli ecologisti,durante campagna elettorale per europee,avessi una volta sentito il verde successore di PecoraroScanio,dire qualcosa su VADO LIGURE

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    10 Maggio 2014 - 12:12

    L'aveva già detto un anno fa che lasciava la politica, con tanto di videomessaggio agli italiani...Poi è arrivata la condanna in primo grado nel processo Mediaset e ha cambiato idea...Finchè non avrà risolto i suoi problemi giudiziari col cavolo che lascia la politica. Gli serve troppo (altrimenti a quest'ora sarebbe nelle patrie galere da un pezzo)...

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    10 Maggio 2014 - 10:10

    Ecco appunto...Non ci sviolinare la tua sete di riforme vs i recalcitranti piddini , semmai inizia da ora a controllare le 'tue' forze parlamentari, che verranno dimezzate alla prossima tornata parlamentare.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    10 Maggio 2014 - 08:08

    Ne ha dimenticata una: Malindi, ultima meta. Oppure Antigua, dove potrà avere la pasionaria Biancofiore come giardiniere.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog