Cerca

Epurati

M5s, espulso consigliere regionale dell'Emilia-Romagna

M5s, espulso consigliere regionale dell'Emilia-Romagna

Beppe Grillo ne fuori un altro con un post in home page del suo blog, o meglio sospende e toglie il diritto di utilizzo del simbolo del Movimento 5 Stelle. La tagliola stavolta colpisce Andrea Defranceschi, ultimo consigliere regionale a rappresentare i pentastellati nell'assemblea dell'Emilia Romagna. Il primo a farsi sbattere fuori è stato Giovanni Favia, che scatenò polemiche furiose sull'assenza di democrazia nel movimento grillino in un'intervista con fuori onda (più o meno verosimile) a Piazza Pulita su La7. Di Defranceschi si ricordano imprese come quelle di due anni fa, quando fu beccato dai Carabinieri mentre era al volante un po' brillo: patente ritirata e tanto cammino tonificante per andare in consiglio regionale. Nessun provvedimento all'epoca, ma ora sì visto che la Corte dei conti che ha chiesto a tutti i gruppi consiliari di restituire spese irregolari fatte nel 2013. Il maltolto contestato, tra spese di personale, consulenze e cancelleria, è di 158.876 euro. Di questi il M5S ne deve ridare 22mila, quattro volte tanto il Pd con 85mila euro, ma certo più dell'Idv che deve firmare un assegno da 10mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucia elena

    10 Maggio 2014 - 14:02

    Attenti italiani a non farvi incantare da un simile giullare. Pensate che se espelle dalla sua corte tanto facilmente (quasi mesilmente) uno dei suoi seguaci per motivi così meschini, cosa farà del popolo che lo voterà? Andate a leggervi la storia del dittatore germanico.

    Report

    Rispondi

blog