Cerca

La mossa

Calderoli e Gasparri: "Denunciamo Renzi per le accuse ai tecnici del Senato"

Calderoli e Gasparri: "Denunciamo Renzi per le accuse ai tecnici del Senato"

Dopo il braccio di ferro tra il premier Matteo Renzi e i tecnici del Senato per le coperture del taglio Irpef arriva la reazione dell'opposizione. Il premier di fatto è in guerra con palazzo Madama e al richiamo di Grasso che ha chiesto rispetto per i tecnici del Senato Renzi ha risposto "picche": "Non mi fermeranno i burocrati di Stato". Così Forza Italia e la Lega Nord sono sul piede di guerra al punto che promettono di trascinare in tribunale il premier.

La denuncia - Roberto Calderoli e Maurizio Gasparri preparano il colpo: "Abbiamo deciso di fare nelle prossime ore una denuncia all'autorità giudiziaria nei confronti di Renzi che ha detto che gli uffici del Senato hanno mentito", ha affermato Gasparri. A rincarare la dose è Roberto Calderoli: "Renzi che mostra cedolini con 80 euro non sta dimostrando la sua verità rispetto a quella prospettata dai tecnici del Senato sulle coperture. E' semplicemente la testimonianza che sta incrementando il debito pubblico. Una persona seria -insiste l'esponente del Carroccio- avrebbe dovuto confrontarsi con i tecnici per approfondire le coperture sugli 80 euro e poi eventualmente erogarli. Al contrario, dimostra che sta facendo semplicemente un'azione per raccogliere voti e la fa pagare a tutti i cittadini, mettendo a repentaglio il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti".

La frenata di Gasparri - Subito dopo la presa di posizione di Gasparri e Calderoli è arrivata l'appello di Pietro Grasso: "Evitiamo denunce e querele col premier". Appello raccolto da Maurizio Gasparri che ha precisato: "Comprendo l’appello di Grasso al rispetto delle istituzioni e ho apprezzato la difesa, da parte del Presidente del Senato, degli Uffici di Palazzo Madama che hanno accertato la mendacità del decreto Irpef di Renzi, privo di adeguate coperture". "Come potrà riferire a Renzi la comandante dei Vigili di Firenze, incredibilmente elevata a capo del Dagl, la Commissione Bilancio all’unanimità, compresi la relatrice e il viceministro Morando del Pd, hanno condiviso la valutazione degli uffici
sulla mancanza delle coperture. Dunque se posso comprendere l’appello del Presidente del Senato per evitare che il dibattito politico-istituzionale venga trasferito in sede giudiziaria - prosegue Gasparri - resto in attesa delle scuse di Renzi che ha accusato l’istituzione Senato di dire il falso quando cose false sono contenute nel suo operato e nei suoi decreti. Non sarà necessario coinvolgere la magistratura. Sarà sufficiente proseguire l’azione del Senato perchè la verità emerga e Renzi sia qualificato come mentitore". 

Calderoli guerra totale - Non molla la presa invece Calderoli che rincara la dose: "Secondo me, il presidente del Senato è stato chiamato dal Colle che gli ha chiesto di intervenire per raffreddare i toni. Questo dimostra una cosa sola: il fatto sussiste". "O Renzi chiede scusa o io martedì presento querela. Il premier deve chiedere scusa ufficialmente, agli uffici di Palazzo Madama e a tutti i senatori. Io martedì presento denuncia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    13 Maggio 2014 - 17:05

    Calderoli-Gasparri...due PIRLA che stanno facendosi un poco di pubblicità...tanto per non essere dimenticati. Coraggio gente sosreneteli con il voto preferenziale, sono due persone degne di (s)fiducia.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    13 Maggio 2014 - 16:04

    'Renzi rischia la sbarra'. Ossia come eccitare i bananas partendo da un titolo per poi informarli che 'si chiedono unicamente le scuse di Renzi', altrimenti parte la denuncia isolata dell'esimio Calderoli.

    Report

    Rispondi

  • filder

    10 Maggio 2014 - 18:06

    F.I. non ha bastanza co...oni a sporgere denuncia contro Renzi,così come non li hanno avuti a non votare insieme a Grillo l impiccement contro Napolitano

    Report

    Rispondi

  • ramadan

    10 Maggio 2014 - 17:05

    certo che vien da ridere a vedere la foto di questi due emeriti ............. insieme; ma dio li fa e poi li accoppia: è proprio vero ! ma chi li vota sa leggere ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog