Cerca

Il caso

Mef, perquisizioni al ministero del tesoro per fuga di notizie

Mef, perquisizioni al ministero del tesoro per fuga di notizie

Terremoto al ministero del Tesoro. Le apparecchiature informatiche di tre funzionari del ministero dell'Economia sono state perquisite oggi dagli uomini del Nucleo speciale Frodi tecnologiche della Gdf nell'ambito di un'inchiesta sulla fuga di notizie su documenti di programmazione economica del governo. Il reato ipotizzato è quello di rivelazione e divulgazione del segreto d'ufficio.

La denuncia - Gli accertamenti, disposti su richiesta del pm Nicola Maiorano, sono scattati dopo una denuncia presentata dall'ufficio di gabinetto del Mef circa la pubblicazione di provvedimenti finanziari del Governo finiti sui giornali e su siti internet prima che venissero ufficialmente resi pubblici. Atti relativi al Dpef (documento di programmazione economica e finanziaria) passati ad alcuni quotidiani e siti internet quando non erano ancora ultimati, vidimati, ufficializzati.

I controlli - Le verifiche hanno consentito agli specialisti delle fiamme gialle, partendo dall'analisi dei documenti informatici pubblicati su alcuni siti web, di stabilire che gli stessi erano stati prodotti su postazioni informatiche interne al ministero. Successivi accertamenti condotti sui file log dei sistemi di posta elettronica istituzionale, hanno permesso di risalire ai tre funzionari che avrebbero indebitamente divulgato bozze di documenti in corso di formazione, e pertanto ancora riservate. Dopo le perquisizioni, con cui gli investigatori hanno passato al setaccio i computer e gli uffici di tre funzionari, potrebbero ora partire le convocazioni per chiedere loro ulteriori spiegazioni. Insomma ora tra il governo e il ministero è muro contro muro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    13 Maggio 2014 - 21:09

    Ma come chi li ha mandati... ma lo spirito santo, é ovvio. Anche Gesù intervenni con i mercanti del Tempio ... Renzi non assomiglia a Fonzie, lui era una persona seria e manteneva la parola" non avrebbe mai detto a nessuno certi "stai sereno"

    Report

    Rispondi

  • exbiondo

    13 Maggio 2014 - 18:06

    ce li avrà mandati re Giorgio su richiesta della merkel

    Report

    Rispondi

  • pino&pino

    13 Maggio 2014 - 18:06

    .... butta qualche rifiuto ai porci e fino a sera son felici.

    Report

    Rispondi

  • luigifassone

    13 Maggio 2014 - 17:05

    Questo fatto che i PM si precipitano a "indagare" sulla fuga di notizie,quando non si sono mai accorti che le stesse fughe (vedi : Arcore et annessi & connessi,incluse le Puglie) avvenivano in men che non si dica,mi spinge a votarlo,quello che alcuni,pedissequamente,chiamano Fonzie...!

    Report

    Rispondi

    • RaidenB

      13 Maggio 2014 - 19:07

      Ma secondo te le fiamme gialle si precipitano in pompa magna per indagare su una presunta fuga di notizie? E' logico che questa è la versione ufficiale fornita agli italiani per giustificare le perquisizioni.

      Report

      Rispondi

    • exbiondo

      13 Maggio 2014 - 18:06

      "pedissequamente" non è molto adatto, significa (in parole poverissime) copiare "paro, paro"

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog