Cerca

L'uomo sobrio

De Giorgi, il candidato di Monti è socio di quattro siti porno

De Giorgi, in lista per il Prof, è socio di piattaforme web con video hard e escort. Appena la notizia si diffonde, i portali vengono oscurati

Alessio De Giorgi e la drag queen

Alessio De Giorgi e la drag queen

Una bomba in lista, per Mario Monti. Il protagonista è sempre lui, l'eccentrico omosessuale Alessio De Giorgi. Sul candidato del Professore, oltre al passato e al presente "libertino", si è appreso che è indagato per reati ambientali e falso in atto pubblico. De Giorgi, inoltre, ha dei problemi per le licenze dei suoi locali da ballo. Ma non solo. Nel corso di martedì 15 gennaio sono filtrate nuove rivelazioni, clamorose, sul suo conto: la sua società gay.it partecipa alla proprietà di altri quattro siti, di cui De Giorgi è anche amministratore. Nel dettaglio si tratta di gaysex.it, gaytube.it, nowescort.com e me2.it. La notizia è stata rilanciata in diretta nella trasmissione di Radio 24 La Zanzara e, pressochè in contemporanea all'annuncio, l'accesso ai quattro siti di proprietà di De Giorgi è stato bloccato: ad ora, risultano irraggiungibili (eccetto me2.it). De Giorgi ha spiegato che sono stati oscurati poiché non vuole che vengano strumentalizzati in campagna elettorale e ha aggiunto che "visto che né pornografia né incontri tra persone costituiscono reato trovo decisamente di cattivo gusto la campagna denigratoria e la sovraesposizione mediatica di cui sono vittima, che rischia di configurarsi come una vera e propria campagna sessuofobica di cui questo paese non ha sicuramente bisogno". Viene da chiedersi se il Professor Monti sia conscio del fatto che nella sua squadra della cosiddetta "società civile" figura anche il socio di diversi siti pornografici sul web, un signore che tra i siti a cui partecipa la sua società annovera anche una piattaforma per incontri erotici. Vien da dire, di certo, che il "grande sforbiciatore" Enrico Bondi abbia clamorosamente toppato nel lavoro di censura dei nomi errati in lista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Jerico999

    16 Gennaio 2013 - 18:06

    che una massa di ladri e mafiosi che mentre l'Italia andava a scatafascio pensava solo ai cazzi propri e alle gare di burlesque.

    Report

    Rispondi

  • ivrea

    16 Gennaio 2013 - 12:12

    Assomiglia a vendola che se la fà con Bersani e casini stà a guardare. Viva il PD Partito degenere

    Report

    Rispondi

  • ivrea

    16 Gennaio 2013 - 12:12

    monnezza

    Report

    Rispondi

  • encol

    16 Gennaio 2013 - 11:11

    NON LASCIAMOCI FREGARE - Che siano dei farlocchi oramai è conclamato. Non ci sono scuse questi faranno sempre e solo peggio-

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog