Cerca

La proposta

Renzi: "Daspo ai politici che prendono tangenti"

Renzi: "Daspo ai politici che prendono tangenti"

Matteo Renzi ormai ha la vocazione manettara. Nella sua campgna elettorale per le europee il premier ricorda sempre più Antonio Di Pietro. Così anche da Forlì parte la fatwa sui politici indagati per le presunte tangenti Expo: "Così come si fa il daspo ai tifosi, per tenerli lontani dagli stadi, così va fatto il daspo ai politici che prendono le tangenti. Queste persone noi non vogliamo vederle, in giro, mai più". E ancora: "Non lasceremo l’evento in mano ai tangentisti". Poi il premier, che ormai pare aver indossato i panni di Grillo, ha commentato la proposta del reddito di cittadinanza, uno dei punti fondanti del programma del Movimento 5 Stelle. "Parlano di reddito di cittadinanza? Gli italiani non chiedono l’elemosina di stato, chiedono di lavorare e per questo bisogna mettere le aziende in condizioni di assumere". E a proposito dell’immigrazione: "Noi non possiamo pensare che l’immigrazione si possa gestire mandando Borghezio al parlamento europeo: poi è chiaro che l’Europa ci volta le spalle".

Attacco a Forza Italia - Insomma populismo e attacchi gratuiti per tirare su il Pd che rischia di sprofondare sotto i colpi di Grillo. Una bordata Renzi la riserva anche a Forza Italia mettendo nel mirino anche Forza Italia e i suoi senatori: "Minzolini senatore è un incentivo per fare subito la riforma del Senato”. Un attacco che mostra come il premier ricerchi la pancia dell'elettorato per evitare amare sorprese al voto del 25 maggio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cell43

    18 Maggio 2014 - 10:10

    Che fosse poco intelligente lo si era capito, ma lo aveva mascherato bene. Ora che deve dimostrare di saper fare vengono fuori i suoi limiti,. Rimane un venditore di materassi. Occhio Mastrotta che ti frega il lavoro.

    Report

    Rispondi

  • steu60

    18 Maggio 2014 - 08:08

    Il signore in questione andrebbe bene a vendere pentole , non di certo ad amministrare la RES PUBBLICA , se poi è anche gradito ai poteri forti della UE è perché questo pollo se lo possono spennare come meglio credono. Gli italiani abbisognano di rispetto non di sorrisi di convenienza e appena ti volti coltellate fra le scapole.

    Report

    Rispondi

  • pasquino del3mi

    18 Maggio 2014 - 07:07

    Ma chi da il diritto a questo signore di essere li, chi lo ha votato, un altro,clown nel carrozzone, e come sempre paga chi ha fatto sacrifici per comprarsi casa,manica di incompetenti, corrotti,nullafacenti, spero che il popolo vi faccia fare un comizio, a piazza loreto

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    17 Maggio 2014 - 18:06

    Caro Renzi, il DASPO voi Komunisti lo doveva deve dare vent’anni fa a Greganti; ed invece oggi sappiamo che ve lo siete covato amorevolmente e con gratitudine, per non aver parlato, in seno al vostro partito. Per di più lo avete fatto ritornare nel giro delle tangenti con incarichi delicatissimi. Perciò il DASPO ficcatelo ...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog