Cerca

Il colpo

Grillo va da Vespa: "Voglio la diretta"

Grillo va da Vespa: "Voglio la diretta"

Poche ore e anche Beppe Grillo metterà in bacheca l'ospitata a Porta a Porta. C'è grande attesa per l'intervista del leader Cinque Stelle da Bruno Vespa. Beppe però ha subito posto una condizione a Vespa: "Voglio la diretta". Non si fida della Rai, che pure lo ha inventato. Vuole ridurre al minimo le mediazioni. Quello tra Vespa e Grillo sarà un faccia a faccia di un'ora. Lo stesso tempo che spetta mercoledì a Berlusconi e giovedì a Renzi. L'intervista di questa sera ribalta tutti i clichè su Beppe, Grillo nella strana situazione dell’apocalittico costretto per convenienza elettorale ad essere integrato.

Cosa dirà - Il leader pentastellato è passato dallo slogan "la tv è morta" all'intervista con Vespa. "Vespa rappresenta quell’elettorato che pensa che io sia Hitler. Abbiamo 22 milioni di pensionati, anch’io sono un pensionato. Vado a Porta a Porta, per rivolgermi a quella gente di una certa età che ha un pregiudizio su di me e per dirgli che non sono nè un violento nè un esagitato", ha affermato. Ecco, di fatto l'intervista non dovrebbe riservare colpi di scena. Avremo da Vespa ci sarà un Grillo istituzionale che parlerà molto probabilmente a quell'elettorato over 50 che non ha ancora compreso la linea pentastellata. Grillo parlerà di euro e pensioni, temi caldi che appassionano l'elettorato più anziano. Grillo vuole esserci a Porta a Porta, ma non in chiave talk show, perché "con un’intervista posso dire le cose, mentre in trenta secondi d’interventino posso solo dire vaffanculo e passare per un coglione come gli altri che stanno a quelle trasmissioni".

Il plastico - I 5 Stelle vogliono presentarsi come un partito affidabile ormai, e pronto a prendersi le proprie responsabilità, e quasi normale e infatti vanno in tv i due principali, Casaleggio ha annunciato: "Alle prossime politiche i cittadini voteranno non per il nostro movimento ma per la squadra di governo che noi indicheremo prima delle elezioni". Grillo così prepara l'offensiva che passa anche dal salotto di Vespa. Porterà in studio un plastico. "Perchè lo deve sempre fare Vespa questo giochetto? I modellini li so costruire anche io! E il plastico potrebbe essere un castello in cui sono rinchiusi i pupazzi dei politici del sistema corrotto". 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • argo92

    19 Maggio 2014 - 19:07

    non e grillo il pazzo ma chi lo vota

    Report

    Rispondi

  • penelungo

    19 Maggio 2014 - 18:06

    non potendo imbracciare il fucile per mandarli a casa,usiamo grillo come arma.......letale! ....macerie? e perche' oggi cosa siamo! ma a volte dalle macerie si rinasce.............l'anno voluto e se lo meritano! ma come si fa a votare gli europarlamentari che non possono fare le leggi ? di quale europa e di quale nazione ormai stiamo parlando? senza nessuna sovranita' siamo ormai morti......!!!!

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    19 Maggio 2014 - 17:05

    che leader! ahahha

    Report

    Rispondi

  • ambastianelli

    19 Maggio 2014 - 16:04

    mamma che dolore! ma poi non ho capito ,prima i giornalisti gli fanno schifo,poi in televisione lui non va,quindi usciamo dall'euro e poi indice un referendum popolare per uscire dall'euro. VUOLE VIVISEZIONARE DUDU'.poi cambia idea e viviseziona il suo padrone>>>>Senti grillo (minuscolo, tanto canti soltanto), come la mettiamo coi soldi in nero? quoque tu grillus?VERGOGNATI!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog