Cerca

Tutto online

Elezioni europee, profezie web: i sondaggi clandestini

Elezioni europee, profezie web: i sondaggi clandestini

Il bavaglio è stretto ormai da giorni. Silenzio (teoricamente) assoluto su quanti voti potrebbero prendere i partiti alle elezioni Europee di domenica. Come sottolinea il direttore di Libero, Maurizio Belpietro, nell'editoriale di oggi, venerdì 23 maggio, "negli ultimi giorni prima del voto, cioè proprio sul più bello, quando ci sarebbe la necessità di capire che cosa fare e che cosa stia succedendo, il codice impone la censura: bavaglio a Pagnoncelli e sipario sui vari Piepoli, Mannheimer e compagnia contante". Il risultato? "Succedono cose strane...".

Treni e cavalli - Già, perché per esempio i sondaggi li fanno in Svizzera, e poi le cifre poi rimbalzano in Italia. Oppure li fanno in Italia e poi vengono mascherati nelle maniere più bizzarre sul internet. Il dubbio è che si tratti di rilevazioni poco attendibili, più simili a una profezia, insomma. Ma tant'è. Scorrendoli si scopre per esempio che - come riveala notapolitica.it - in una corsa di cavalli preparatoria del Gran Prix d'Europa di domenica Fan Fàron è dato a 30-31 punti, il cavallo pentastellato condotto dal fantino genovese a 26 punti mentre Varenne montato da Burlesque arranca un po', attorno a 18 punti. Poi c'è un'altra rilevazione mascherata rilanciata da Dagospia: c'è un treno che parte da Firenze e arriverà a Roma sul binario 31 o 33, mentre un convoglio che percorre la tratta Genova-Roma parte dal 26 e arriva al 28 e mezzo; infine il treno Segrate-Roma, che arriverà sul binario 17. 

Santa sede - I sondaggi mascherati s'arricchiscono poi con gli intrighi vaticani rilanciati dal frequentatissimo sito YouTrend, che cita i numeri di "un istituto di studi religiosi tra i più quotati a livello nazionale". Ed ecco che si scopre che "il giovane e impetuoso cardinale fiorentino, in carica da circa tre mesi a Roma (...) è ancora in testa, ma non sembra in grado di coagulare intorno a sé il consenso di cui altri vaticanisti lo accreditavano finno a pochi giorni fa (...). Si ferma infatti a 32 vescovi". Poi, "subito alle sue spalle, non accenna a scemare il fiato sul collo dell'esuberante camerlengo di Genova, sospinto dal crescente sostegno dei fedeli che affollano le processioni nelle maggiori piazze italiane: (...) i vescovi pronti ad appoggiare il porporato dallo stemma episcopale a cinque stelle sarebbero ben 29". E chi ha orecchie per intendere, intenda...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    24 Maggio 2014 - 07:07

    Varenne deve vincere ancora una volta. Sarà l'ultima causa anagrafe ma proprio per questo FARA' PULIZIA VERA. ED INESORABILE

    Report

    Rispondi

  • spalella

    23 Maggio 2014 - 15:03

    sondaggi cladestini perchè nella democrazia di serie B italiana sono vietati in queste ore.... e in UE NON è così. Quanto al cancro sociale vaticano, il momento in cui butteremo nel tevere questo stato parassita sarà sempre troppo tardi. Sono più di Sei i Miliardi che questa ZECCA millenaria ruba ogni anno allo STATO, ed è ora che chi vuole la religione SE LA PAGHI DA SOLO con i suoi soldi.

    Report

    Rispondi

  • soleados

    23 Maggio 2014 - 14:02

    UNGHIANERA:Sei molto in sintonia con la parola coglione che ti reciti davanti allo specchio per tre volte al giorno prima dei pasti principali... usi le parolacce perche' provieni da una fogna e sei nato in una fogna, altrimenti ti comporteresti da persona civile.Demente ti ho lasciato e porco ti ho ritrovato...COGLIONE !

    Report

    Rispondi

    • UNGHIANERA

      23 Maggio 2014 - 18:06

      Faccio finta di non averti letto,spesso con coloro che sono nati minorati bisogna usare più riguardo. Nonostante tutto però,sentirsi dare del coglione da uno che sta qua dentro da quattro anni ormai con il solo scopo di denigrare Berlusconi è difficile da accettare,tuttavia conosco il tuoproblema e per questo passo oltre!A proposito deficiente,lo sai chi è al governo in questi mesi?

      Report

      Rispondi

  • Beppe.demilio

    23 Maggio 2014 - 13:01

    La chiesa è complice delle invasioni immigratorie e piuttosto di difendere i cristiani nel mondo ,soprattutto nei paesi dove tutti i giorni gli islamici li massacrano, in Italia è la prima sostenitrice di questa gentaglia. La chiesa pensi a tutti i gravi problemi che ha al suo interno e non pensi alla politica. Un popolo ignorante e povero ha bisogno della chiesa e dei politici. Meditate gente!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog