Cerca

La mossa

Forza Italia, Toti: "Giusto firmare i referendum della Lega"

Matteo Salvini e Giovanni Toti

Un nuovo asse dopo il calo alle europee. Forza Italia si rimette in discussione e prova a cercare nuove strade e nuove alleanze per rilanciare il centrodestra. L'assist ideale per riaprire il dialogo con il carroccio sono i referendum promossi dal partito di Salvini (abrogazione legge Merlin, abrogazione legge Fornero, abrogazione legge Mancino sui reati di opinione, abolizione delle prefetture, esclusione degli extracomunitari dai concorsi pubblici), referendum che l'ex Cav firmerà. Ad annunciarlo il suo consigliere politico Giovanni Toti: "Credo - dice - che andremo già questa settimana a firmare insieme al presidente Berlusconi". Un modo dunque per provare a rinsaldare l'asse con l'unico partito del centrodestra che ha sbancato alle europee crescendo a suon di consensi dopo il calo delle politiche 2013. Merito di una campagna molto identitaria guidata in prima persona da Matteo Salvini, capolista in tutte le circoscrizioni.

Il patto Silvio-Salvini - Ed è da un patto con Matteo Salvini che Silvio Berlusconi prova a ripartire. Salvini si candida non solo a portare la Lega verso altri traguardi ma anche come leader di un nuovo centrodestra: "Gli altri sono andati indietro, noi no. Il centrodestra, quello che abbiamo conosciuto, in Italia non esiste più. Bisogna adeguarlo al vento nuovo che soffia in Europa". L'alleanza con gli ex Pdl il Lombardia e Veneto "non è in discussione, però avverto la necessità di mettere in campo qualcosa di nuovo, di dare risposte vere ai problemi veri della gente", spiega Salvini, secondo cui "la lezione di queste europee è che se il centrodestra fa il centrodestra, com'è successo in Europa, vince; se fa la stampella della sinistra, perde. E perde anche se non ha il coraggio di avviare un ricambio interno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    28 Maggio 2014 - 13:01

    Con l'asse Forza Italia-Lega il centrodestra non va da nessuna parte: non ci sono dubbi. La cosa strana è che Berlusconi ancora non l'abbia capito, dopo 10 anni di governo assieme.

    Report

    Rispondi

  • pino&pino

    28 Maggio 2014 - 09:09

    Un asse con la Lega? Questa è una grande novità e piano geniale, evasori e imbecilli riuniti in un'unica forza.

    Report

    Rispondi

  • Sting

    28 Maggio 2014 - 09:09

    Questo voto e un bene per il centro destra, non bisogna fossilizzarsi che Berlusconi sia eterno, e fin troppo lucido sui temi che stanno portando l Italia su una strada pericolosa, preparare la strada ad una nuova generazione politici di centro destra, il piu possibile sganciati dal formalismo politico italico che ha stancato ormai da tempo gli elettori di centro destra, una nuova primavera

    Report

    Rispondi

  • civimar

    28 Maggio 2014 - 08:08

    Grande idea l'alleanza con la Lega! Gli estremisti di FI andranno con Salvini ed i moderati con il nuovo PD/DC. Silvio porta a spasso Dudù che è meglio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog