Cerca

Servono 30 milioni

Forza Italia, il piano di Denis Verdini per sanare il bilancio

Denis Verdini

Dopo la battaglia sulle liste, dopo aver visto la sua stella parzialmente eclissarsi, in questi giorni difficili per Forza Italia riprende quota Denis Verdini, in prima linea per la ricostruzione del partito. E c'è già chi parla di una "cura Verdini". Archiviato il Pdl, secondo l'ex coordinatore, ora si devono promuovere le assise comunali e provinciali per nominare i rispettivi coordinatori, proprio come era stato previsto dallo statuto. Per Verdini è questa l'assoluta priorità, anche alla luce del deludente risultato alle Europee. Due gli obiettivi che per Denis, seguendo questa strada, potrebbero essere raggiunti: un maggiore radicamento sul territorio del partito e un forte risparmio di spesa per le casse azzurre, che come ha recentemente spiegato Silvio Berlusconi, languono. Per raccogliere fondi si potrebbe puntare sulla campagna di tesseramento, un vecchio metodo ma di sicuro impatto.

Le cifre - Secondo Verdini, Forza Italia ha bisogno di 30 milioni di euro per uscire dal guado. Certo, la cifra è imponente: recuperarla non sarà la più semplice delle imprese. Ma una strada, per Denis, ci sarebbe: si deve far leva sulla quota annuale per ogni iscritto di 50 euro, con l'obiettivo di arrivare in tempi brevi a 600mila tessere. Il progetto, seguendo lo statuto, riconoscerebbe un ruolo di rilievo agli eletti sul territorio (dai deputati ai consiglieri regionali) che fungeranno anche da "grandi elettori", ottenendo così un maggior peso attraverso il cosiddetto voto ponderato nelle assemblee. La cura (o meglio, la "dieta") di Verdini rispolvera insomma una formula basata su un mix di potere tra eletti sul terriorio ed iscritti e tesserati. Per ora è un'ipotesi, sulla quale riflette anche il Cavaliere, e sulla quale dovrà pronunciarsi in maniera definitiva il Comitato di presidenza. Il tema potrebbe essere affrontato alla riunione del massimo organo direttivo forzista, che è stata annunciata da Berlusconi dopo i ballottaggi alle Comunali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubidoc

    ubidoc

    31 Maggio 2014 - 12:12

    Verdini chi ? Quello rinviato a giudizio per truffa ? Quello al quale hanno sequestrato 12 milioni di euro alla sua società (Settemari) ? Quello implicato nell'inchiesta sulla P4 ? Insomma questo qua deve sanare il bilancio di F.I. ?

    Report

    Rispondi

  • sbuzzi

    31 Maggio 2014 - 09:09

    me se gli eletti non hanno mai versato un centesimo....per quale motivo dovrebbero farlo gli altri???

    Report

    Rispondi

  • antari

    31 Maggio 2014 - 09:09

    GRANDI ELETTORI ma dove? In FI tutte le nomine son calate dall'alto.

    Report

    Rispondi

  • kappa12

    31 Maggio 2014 - 08:08

    Ma non era stata incaricata la Santanchè di battere cassa? E' stata incapace anche in quello?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog