Cerca

Pioggia di gabelle

Bonus Irpef, spunta una nuova tassa: il passaporto raddoppia

Bonus Irpef, spunta una nuova tassa: il passaporto raddoppia

Nei meandri del decreto Irpef spunta il raddoppio della tassa sul passaporto targata Partito Democratico. La proposta del democrat Giorgio Todini è passata in commissione Bilancio e Finanze del Senato durante l'esame del decreto. La tassa annuale di 40,29 euro per i viaggi fuori dall'Unione Europea passerà a 73,50 euro, da aggiungere al contributo per il rilascio del passaporto, ancora cartaceo, stabilito ogni due anni dal ministero dell'Economia.

Mazzata per gli oriundi - Un "bel gesto di apertura" da parte del senatore Todini arriva anche per tutti quegli italiani per esempio in Argentina o negli Stati Uniti che vogliono vedersi riconosciuta la cittadinanza. Le spese per "i diritti da riscuotere per il trattamento della domanda di riconoscimento della cittadinanza italiana di persona maggiorenne" passano ora a 300 euro. Sono proprio i discendenti degli emigrati nelle Americhe nel mirino del senatore Todini: "In America latina - ha detto - in particolare in Argentina ci sono liste d'attesa molto lunghe di persone che hanno chiesto la cittadinanza poiché discendenti di italiani", l'operazione finora era gratis, ma con gli introiti della nuova tassa Todini è sicuro che saranno utilizzate: "parte delle risorse per aumentare il personale a contratto in loco e smaltire le pratiche arretrate".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doberman

    31 Maggio 2014 - 18:06

    è in corso una patrimoniale nascosta aumentando i costi di ogni genere, per che cosa? Per ricevere servizi scadenti o in alcuni casi nulla, altro che crescita, nella baracca italia continua l' impoverimento veloce del ceto medio ormai dimenticato con uno stato che continua ad eseguire gli ordini da paesi che continuano a crescere.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    31 Maggio 2014 - 11:11

    Ma ancora co' sta storia? Solo gli ingenui credono alle balle di Renzi, gli 80 euro sono una finzione finanziaria, entrano dalla porta ed escono dalla finestra, utilità x le famiglie e x l'impantanato mercato interno uguale a zero, ma per Renzi una gran bella pubblicità! Dopo 20 anni di coma berlusconiano ci attendono forse altri 20 anni di coma Renziano? E sveglia che vi pigliano per il c..o!

    Report

    Rispondi

  • vival

    31 Maggio 2014 - 09:09

    Perchè non dite che questa "nuova maxi tassa" sarà una tantum all'emissione del passaporto e verrà abolita quella del rinnovo annuale?? Ma dai! ... siate seri.

    Report

    Rispondi

  • Estero1

    31 Maggio 2014 - 07:07

    E' vero tra poco saranno + i paesi zona euro che il resto del mondo,ci metteranno turchia,moldova,ucraina,ecc.ecc. così lo stato raccatterà tanti soldini...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog