Cerca

Lo sfogo del Cav

Forza Italia, l'ira di Silvio Berlusconi su Fitto: "Lui come Alfano. Io ho rischiato la galera per prendere voti"

Forza Italia, l'ira di Silvio Berlusconi su Fitto: "Lui come Alfano. Io ho rischiato la galera per prendere voti"

Cena ad Arcore, ieri sera, per il cerchio magico lombardo. A tavola, con Silvio Berlusconi, c’erano Giovanni Toti, Mariastella Gelmini e Paolo Romani, tra gli altri.

A Raffaele Fitto saranno fischiate le orecchie, sicuro. Perché il tema è stato prevalentemente quello di arginare la minaccia incarnata dall’ex governatore della Puglia. Che muovendo da Sud con il suo esercito di elettori, militanti e dirigenti ha l’obiettivo di prendersi il partito. O, almeno, questa è l’intenzione che gli attribuisce Berlusconi, marchiandolo come «l’ultimo degli ingrati», «il nuovo Angelino Alfano».

Che poi è curiosa la politica. Lo scorso autunno, Fitto era il capo dei lealisti, gli ultrà tra i berluscones, che spinsero fuori dal partito i filogovernativi fino alla drammatica scissione di novembre. Adesso, agli occhi di Silvio, sono tutti accomunati in un’unica categoria: «Traditori». Il fatto è che Berlusconi non tollera critiche su come ha gestito la campagna elettorale. «È stato già un miracolo quello che ho fatto. Un paio di volte ho rischiato anche l’arresto per violazioni delle prescrizioni del tribunale». Quanto alla linea morbida verso il governo Renzi, Berlusconi non accetta lezioni. Forza Italia fa parte del «Ppe» e certo non poteva fare «campagna elettorale» per chiedere l’uscita dall’Euro. Ma il problema vero, quello più lacerante è il partito.

L’accettazione di regole che limitino il poteri del presidente, come per esempio le primarie, è respinta con nettezza e con sdegno. E anche la richiesta di dirette streaming delle riunioni di vertice è accolta, ad Arcore, come una «inaccettabile provocazione». È vero che Fitto ha preso «tanti voti», ma «sono sempre pochi rispetto ai milioni che ho preso io...». Quindi, è il messaggio che arriva dalla Brianza, «Raffaele fly down». Tuttavia, nonostante il cerchio magico soffi sul fuoco, Silvio vuole provare ad arrivare a un accomodamento, da qui al prossimo ufficio di presidenza, convocato dopo i ballottaggi. L’ex premier cercherà di offire una soluzione per far rientrare il dissenso di Fitto. Il dramma è che col correre del tempo, gli animi si scaldano, le parole volano e sono sempre più pesanti. Il marchio di “traditori” appiccicato sempre con maggior evidenza su persone che non si ritengono tali.

Ieri, intervistato da Corriere, Giovanni Toti ha ribadito il no alle primarie: «Farle oggi significherebbe aprire un braccio di ferro tra macchine organizzative di vecchi potentati e dirigenti, amministratori e nuovi volti che in questo quadro verrebbero spiazzati e marginalizzati. La conta brutale dei numeri non garantisce affatto una selezione della migliore classe dirigente», dichiara il consigliere politico di Berlusconi. E questo è anche il pensiero del Cav. Un invito alla calma è invece arrivato da Mariastella Gelmini: «Gli elettori che ci hanno votato, ma soprattutto quelli rimasti a casa, ci hanno dato un segnale inequivocabile: cambiate spartito e musica. Se tutti concordiamo su questa analisi del voto, come si può pensare di trovare le risposte giuste coltivando il seme della divisione? Chi milita in Forza Italia e riveste ruoli pubblici deve portare il proprio contributo sempre nel segno della responsabilità».

La verità è che Berlusconi vorrebbe occuparsi meno di Fitto e più della riunificazione del centrodestra. La sua idea è quella di individuare una task force di 4-5 persone, riconosciute da tutti i partiti della nuova potenziale alleanza, che lavori a un programma e a regole di convivenza in comune. Il tutto con il riconoscimento del ruolo di “padre nobile” per l’ex presidente del Consiglio.

di Salvatore Dama
@salvatuitter



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    03 Giugno 2014 - 18:06

    Bellissima la faida interna tra i bananas dell' ultima ora e i Berluscones più oltranzisti!! La cosa meravigliosa è la trombata elettorale (che avevo abbondantemente previsto anche su questo blog ipotizzando un 15%...) e le casse che piangono !!! E sto sempre aspettando che il citofono di casa mia annunci l' arrivo dei Club di Silvio, a far proseliti: il mio secchio di candeggina è pronto!!

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    03 Giugno 2014 - 16:04

    VERADESTRASOCIALE...non potevi associare al tuo viso il culo che compare in facebook a fianco del tuo nick! Ovviamente sei un piccolo pezzente senza palle e,magari,se faccio con impegno qualche ricerca sul tuo conto riesco a beccarti!

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    03 Giugno 2014 - 16:04

    MARINO43-io i coglioni come te li vorrei vedere tutti messi di traverso!Tu fondamentalmente sei un malato di mente,inutile negarlo,ti nascondi dietro il presunto perbenismo della tua famiglia per poi mostrare la tua ipocrisia,il tuo preconcetto,e tutto l'astio tipico dei bacia altari,i quali prima te lo ficcano in cul@ e poi vanno a confessarsi!TE LO SE ERA,CHE TO MOJER LA TE FA BECO!OCIO COJON!

    Report

    Rispondi

  • oriana26

    03 Giugno 2014 - 15:03

    ma sto fitto-pesto che non è riuscito a tenersi la Puglia da governatore, ma cosa si è messo in quella testolina? fisicamente brutto, dialettica balbettante, in tv vale niente, si fa mettere i piedi in testa da tutti, però pretese esagerate, ma va a da via al cul, hai preso i voti delle europee, per Bruxelles, non rompere!

    Report

    Rispondi

    • tingen

      03 Giugno 2014 - 16:04

      Forse non hai letto i risultati elettorali, il centrodestra sta perdendo elezioni costantemente da 5 anni, c'è metà Italia, un blocco sociale che non è più rappresentato, se a te Fitto non piace questi sono problemi tuoi, ma questo non significa che dobbiamo continuare allo stesso modo. Gli elettori di centrodestra non possono dipendere da un cerchio magico. Ci vuole democrazia nel centrodestra.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog