Cerca

Il retroscena

Ncd, Cicchitto incontra Fini: prove d'intesa per tagliare fuori Alfano e Berlusconi

Ncd, Cicchitto incontra Fini: prove d'intesa per tagliare fuori Alfano e Berlusconi

Un "incontro super segreto" tra Cicchitto e Fini per tagliare fuori Angelino Alfano. Sarebbero in atto grandi manovre dentro al Nuovo Centrodestra, con un obiettivo chiaro: evitare il ritorno tra le braccia di Silvio Berlusconi e mettere in piedi un centrino che riunisca i più anti-Cav degli alfaniani, centristi di Cesa e Mauro e reduci di quell'esperimento fallimentare chiamato Futuro e Libertà. Secondo il Giornale, i burattinai di questa ardita operazione politica sarebbero niente meno che Fabrizio Cicchitto e Gianfranco Fini, nemici giurati ai tempi del Pdl e dell'uscita dell'allora presidente della Camera dalla maggioranza del centrodestra ma oggi, ironia della sorte, praticamente sulla stessa barca. 

Chi non vuole Berlusconi - Cicchitto avrebbe incontrato Fini per discutere i dettagli del manovrone alla Frankenstein: con l'esponente di Ncd, ex Forza Italia e Pdl, ci sarebbero due big come Gaetano Quagliariello e il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che non avrebbero alcuna intenzione di riavvicinarsi al partito di Berlusconi in una logica di ricompattamento del centrodestra. A Cicchitto & co. non andrebbero giù gli eventuali compagni di viaggio: i berlusconiani oltranzisti, i leghisti "lepenisti", gli anti-euro Crosetto, Meloni e La Russa. Insomma: no secco al ritorno del Popolo della Libertà sia pur riproposto in altro contesto. Per questo starebbero tramando alle spalle di Alfano, che in queste settimane sta faticosamente imbastendo il riavvicinamento al Cavaliere. Con Fini, Cicchitto avrebbe parlato di imbarcare quel che resta di Scelta civica, i Popolari per l'Italia di Mario Mauro, l'Udc di Cesa. Martedì sera, riferisce sempre il Giornale, Cicchitto e Quagliariello si sarebbero incontrati proprio con l'Udc Antonio De Poli per sondare gli umori dei casiniani.

Il ruolo di Fini - Gianfranco, dal canto suo, ha già detto di essere intenzionato a tornare in politica e starebbe già contattando telefonicamente i suoi ex soldati di Fli, tutti lontani dal Parlamento e, per il momento, piuttosto scettici: dopo il flop totale futurista, che prospettiva può avere questo polo già in parte bocciato alle europee dove ha racimolato il 4,3 per cento? Anche per questo motivo (e, sussurra il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti, anche perché qualcuno gli avrebbe risposto "Non puoi essere tu il volto del rinnovamento"...) Fini sta setacciando le liste di amministratori locali ed esponenti della società civile under 40. Si deciderà tutto nei prossimi mesi. Da un lato ci sono gli alfaniani che non disdegnerebbero un ritorno a casa da Berlusconi, anche per sciogliersi dall'abbraccio mortale di Matteo Renzi. Per esempio, Nunzia De Girolamo auspicherebbe una rottura "anche dopo il semestre europeo", fissando l'orizzonte a fine 2014. Altri, come Quagliariello, sperano in tempi più lunghi: con il Pd fino a fine legislatura, cioè 2018, "e intanto lavorare alla costruzione dell'alleanza che dovrà sfidare Renzi". Chi ci sia in questa alleanza, se Berlusconi o Fini, pare ancora da decidere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • parigiro

    12 Giugno 2014 - 14:02

    L'alba dei morti viventi chissa in che cimitero si sono visti

    Report

    Rispondi

  • cartonito

    10 Giugno 2014 - 23:11

    che bel centrino ricamato che formano tutti insieme ,ma quando il centrino diventa vecchio e logoro alla fine si strappa e si butta via come succederà a quei vecchi cretini,ma non si vergognano a mettersi in mostra? CErto hanno una bella faccia a culo !!.

    Report

    Rispondi

  • fiorgio

    10 Giugno 2014 - 23:11

    Dove volete andare poveri illusi, chi vi crede ancora, certo avete una faccia tosta incredibile, alla prossima tornata elettorale, vi manderemo a casa ancora, vedremo se questa volta sparirete per sempre assieme all'amico Casini, fate schifo ca....

    Report

    Rispondi

  • raf1943

    10 Giugno 2014 - 19:07

    Fini,Cicchitto,Quagliarello,Lorenzin,Cesa?!Ma per piacere,ormai contano giusto quanto il due di briscola,soprattutto dal punto di vista elettorale!E poi solo qualche grande sottosviluppato mentale si fiderebbe più di loro!Ma ci facciano il piacere(Totò!)!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog