Cerca

Il Movimento si ferma

Caos M5S dopo le europee, Grillo in vacanza e Casaleggio assente: spunta il nuovo cerchio magico

Caos M5S dopo le europee, Grillo in vacanza e Casaleggio assente: spunta il nuovo cerchio magico

Dovevano essere delle elezioni europee con risvolti politici? Lo sono state, ma i risvolti sono stati negativi per il Movimento 5 Stelle, che ancora non si è ripreso dopo il knock-out delle urne del 25 maggio. Il Movimento si è fermato e ha perso la bussola tenuta in mano fino ad oggi da Grillo. Nessun summit, zero discussioni sulla linea politica. Solo una bozza di legge elettorale, il Democratellum, che, più che un intento al dialogo con Renzi, date le larghe differenze con l'Italicum, sembra un pretesto per sottolineare le divergenze. Grillo è in vacanza, Casaleggio convalescente. Così, dietro i fondatori, si sta formando un nuovo cerchio magico, capitanato da Luigi Di Maio e, per quanto riguarda la comunicazione, dal figlio di Casaleggio, Davide, esperto di web e tra i soci fondatori della società di marketing che cura il blog di Grillo. Lo scenario del caos 5 Stelle è descritto da Repubblica di oggi, 18 giugno.

AAA cercasi guida per i 5 Stelle - Il comico genovese non scherza più, sembra demoralizzato. Sfinito da un lunghissimo tour elettorale, ha staccato la spina e si è diretto in spiaggia. "Ho bisogno di una vacanza - aveva ripetuto amarissimo il comico a Casaleggio dopo le elezioni - ho bisogno di stare con mia moglie. Sono due mesi che vivo in un camper...". Casaleggio invece, convalescente, ha rallentato il ritmo, "limita gli spostamenti e governa il Movimento dal quartier generale di via Manzoni a Milano", riporta Repubblica. Così è proprio Luigi Di Maio, il vicepresidente della Camera, a prendere in mano un partito che rischia di sgonfiarsi come si era gonfiato poco più di un anno fa alle politiche.

Di Maio tra le colombe e i falchi - E' proprio il 28enne grillino "a condurre le danze nel corso della conferenza stampa della svolta e gestire il delicato nodo dello streaming con Renzi. E sarà sempre lui - spiega Repubblica - a guidare la delegazione del M5S che si recherà a Palazzo Chigi per trattare sulla legge elettorale". Ma Di Maio non piace a tutti e la sua figura rischia di aprire uno scontro tra falchi e colombe del Movimento. "Nel corso dell'ultima riunione di senatori, Elena Bulgarelli ed Elena Fattori hanno chiesto conto del "doppio ruolo" di Di Maio: "La base di attivisti ci fa notare che critichiamo la Boldrini perché non super partes, ma mandiamo il nostro vice presidente della Camera a guidare la delegazione a Palazzo Chigi. Vi sembra il caso?".

Il nuovo cerchio - Nel cerchio magico che rotea intorno a Di Maio, ci sono anche Davide Casaleggio, che ha accompagnato Grillo all'incontro con il leader inglese Farage e si starebbe occupando delle alleanze europee del Movimento, e altre personalità che lavorano nell'azienda paterna. Davanti ai maxi-schermi al plasma che monitorano il flusso di Beppegrillo.it ci sono anche Claudio Messora, Rocco Casalino e Ilaria Loquenzi, new entry della comunicazione di Montecitorio. Senza dimenticare Silvia Virgulti, tv coach ascoltatissima dal guru, decisiva nel cambio strategia e che allena i parlamentari ad andare in tv.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • silvy_wood

    18 Giugno 2014 - 17:05

    si ricomincia con le simpatie e non con la professionalità ancora un pò di tempo e il movimento diventerà come tutti i partiti DI MAIO è UNA PERSONA VALIDA E CAPACE !!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog