Cerca

Rush finale

Riforma, la Boschi gela Grillo : "Faremo tutto ascoltando Forza Italia"

Riforma, la Boschi gela Grillo : "Faremo tutto ascoltando Forza Italia"

Senza Silvio le riforme non si fanno. Dopo l'apertura dei grillini e l'appuntamento fissato per l'incontro tra Renzi e i cinque Stelle, il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi gela i grillini: "Diversi punti" della legge elettorale, "possono essere rimessi in discussione, ma - chiarisce la Boschi - a monte c'e' un impegno del Pd e un accordo gia' esistente tra le forze maggioranza e Forza Italia".

L'intervento sulla riforma elettorale - "Noi - dice la Boschi - dobbiamo rispettare questo impegno, eventuali modifiche saranno prese in considerazione solo se ci sarà una condivisione con le altre forze" che hanno sottoscritto l'accordo. Sarebbe improbabile mettere tutto in discussione proprio ora che, come dice Renzi, "siamo al rush finale e a un passo dalla chiusura della riforma". Sulle liste bloccate della legge elettorale possano essere cambiate, come previsto invece nel Democratellum, la Boschi risponde: "Sì, ma solo se è d'accordo Forza Italia". Non tutti i punti, ma "alcuni punti dell'Italicum possono essere messi in discussione ed eventualmente anche questo. Ma c'è a monte un impegno che il Pd ha preso, un accordo già esistente tra le forze di maggioranza e Forza Italia. Noi dobbiamo innanziutto rispettare quell'impegno". Insomma la Boschi precisa che il governo non nessuna intenzione di cambiare rotta e di abbandonare l'alleanza con Silvio Berlusconi sul campo delle riforme. I Cinque Stelle non hanno gradito la chiusura del ministro. 

Risposta dei cinque stelle - La risposta del M5s non tarda ad arrivare. Ad intervenire per primo è il capogruppo al Senato Maurizio Buccarella: "Non ci lasciamo scoraggiare - commenta - il nostro approccio rimarrà improntato sulla voglia di confronto". Poi puntualizza: "E' una legge così importante che non ci sembrerebbe saggio lasciare fuori dal dibattito quella che, lo ricordiamo, è la forza più votata alle ultime elezioni politiche". Anche Manlio Di Stefano si dice fiducioso: "Diamo a Renzi l'opportunità di uscire da quel ricatto di Berlusconi che lui stesso disse esserci quando affermò che non c'era alternativa. Noi gli diamo un'alternativa: chiarisca se preferisce continuare con lui o aprirsi ad un percorso nuovo". A gelare definitivamente le speranze grilline di entrare nel gioco delle riforme ci pensa Renzi: "Il Senato non sarà elettivo - dice Renzi ai suoi -. Infrastrutture, energia, commercio con l'estero, promozione turistica sono materie che passano dalle Regioni allo Stato, il Cnel viene abolito, le indennità dei consiglieri regionali diventano come quelle dei sindaci. Si tratta di un ottimo punto di arrivo". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • magara

    21 Giugno 2014 - 00:12

    Ma,,,io forse so' ingenuo,,questo governo esiste perche' Berlusca si e' otturato il naso in cambio di riforme condivise con Renzi,altrimenti si andava a votare,la percentuale dell'europee non c'entra nulla,le politiche sono un'altra cosa,,se no Renzi andava al voto subito,,,sono percentuali valide solo per propaganda a zittire la gente,,,ma in cuor loro lo sanno,i politici,,,,qndi a la via cosi!

    Report

    Rispondi

  • sentinella f

    21 Giugno 2014 - 00:12

    sbloccare le risorse per le assunzioni di nuovi posti di lavoro. Basta con i conflitti d'interesse presenti nelle pubbliche amministrazioni: basta verificare quanti figli di dirigenti di asl sono assunti e diretti ora e in passato nella stessa unità operativa del genitore e come se non bastasse anche nipoti che lavorano a progetto per gli zii. Il blocco delle assunzioni è giustifi da delinquenti

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    20 Giugno 2014 - 18:06

    Di "riforme" si parla in continuazione, ma all'orizzonte ancora non se ne vede alcuna. Soprattutto di quelle che dovrebbero tentare di ridare slancio all'economia. Perché da tutto il resto (cosa?) questo Paese non trae alcun concreto beneficio. Diversamente, che ci sta a fare questo governo?

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    20 Giugno 2014 - 17:05

    Silvio approfittane...Ora o mai più...! Io accetterei dalla Boschi anche un appuntamento sotto la pioggia ed al buio...

    Report

    Rispondi

blog