Cerca

Dopo lo scontro in aula a Napoli

Silvio Berlusconi: "Nessuna offesa ai giudici, ho fotografato la realtà"

Silvio Berlusconi visto da Benny

Dopo il battibecco in aula a Napoli con i giudici - "Magistratura incontrollabile e impunita" - Silvio Berlusconi rischia un processo per oltraggio alla corte, ma soprattutto la revoca dei servizi sociali. Una circostanza che preoccupa il Cavaliere, e che lo fa infuriare. Infatti, sabato pomeriggio ai suoi fedelissimi, spiegava: "Io non ho fatto altro che fotografare la realtà della magistratura italiana esattamente com'è, e come i giudici vogliono essere a tutti i costi che continui ad essere: l'unica magistratura occidentale sul cui operato non c'è un controllo delle istituzioni, ed è un privilegio che i giudici difendono con le unghie e con i denti nonostante le obiezioni dell'Unione europea". Una linea difensiva aggressiva, quella dell'ex premier, che piuttosto che di offesa parla di "fotografia della realtà". Berlusconi, insomma, è convinto di non aver infranto i diktat imposti dal tribunale di Sorveglianza di Milano per mantenere l'affidamento ai servizi sociali: "Mi hanno detto che non posso polemizzare con questo o quel giudice, non che non posso dire quello che vedo", ribadisce barricadero. Tanto che il Cav, inoltre, rivendica anche la sua buona condotta, sottolineando di aver taciuto in un'occasione, sempre durante l'udienza a Napoli. Il giudice gli ha risposto in maniera brusca, e lui avrebbe voluto ribattere: "Non sapevo che aveste anche il diritto di trattare male i testimoni. E invece mi sono zittito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    23 Giugno 2014 - 12:12

    Speriamo che oggi arrivi una bella bastonata al Condannato!!

    Report

    Rispondi

  • perigo

    perigo

    22 Giugno 2014 - 22:10

    Questa storia finirà. In un modo o nell'altro, la casta giudiziaria, ovvero la Spectre che ha manipolato a più riprese, con arroganza ed impunità, il responso che gli italiani hanno fatto uscire dalle urne, dovrà cedere alla "legge" di cui credono essere i soli depositari. Questa storia finirà presto e chi ha sbagliato dovrà pagare salato ciò che ha combinato contro l'Italia e gli Italiani.

    Report

    Rispondi

    • Chry

      23 Giugno 2014 - 12:12

      Chi sbaglia paga, Silvio ha sbagliato e deve pagare, fantomatiche sette d magistrati non esistono, anche se è il pensiero fisso di molti coglioni Bananas, il tutto è reso chiaro dai reati commessi da Berlusconi e dal codice penale.

      Report

      Rispondi

      • perigo

        perigo

        11 Luglio 2014 - 12:12

        Ai comunisti con la falce e martello tatuata sul cranio e il cervello di brodo di giuggiole per i banditi che hanno stuprato Costituzione e giustizia al solo fine di fare fuori il "nemico giurato n.1" non rispondo. Bastano le loro elucubrazioni rossastre a qualificarli per ciò che sono.

        Report

        Rispondi

  • ulanbator10

    22 Giugno 2014 - 20:08

    Berlusconi avrebbe dovuto alzarsi dalla sedia, avvicinarsi al tavolo della Giudice/Presidente e sputarle negli occhi o in bocca. E' la stessa cosa che ha fatto, impunemente, questa specie di magistrato donna nei confronti prima di un uomo degno comunque di rispetto ed in secondo luogo Presidente del Consiglio per tanti anni e votato da oltre 10 Milioni di persone e non rimbambito. La Giudice si'.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    22 Giugno 2014 - 19:07

    E vai con la revoca dei servizi sociali!!!! Al gabbio il Condannato.....

    Report

    Rispondi

blog