Cerca

Insulti alla Boschi sulla pagina Facebook di Grillo

Insulti alla Boschi sulla pagina Facebook di Grillo

Una pioggia di insulti. Sessisti e volgari. Offese, insinuazioni e commenti maligni contro il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi sono piovuti sulla pagina Facebook di Beppe Grillo. "'Era meglio se facevi la pornostar", 'Bella fuori ma putrefatta dentro",  "Boschi dovresti vergognarti!": sono solo alcuni degli insulti che hanno scatenato un'accesa discussione in Rete. Moltissimi messaggi di solidarietà arrivati al ministro come quello che ha scritto il presidente della Camera Laura Boldrini su twitter: "Da condannare insulti a Maria Elena Boschi e a Anna Finocchiaro per impegno su riforme. Contro le
donne non obiezioni di merito ma volgarità". Anche il presidente del deputati del Nuovo Centrodestra Nunzia De Girolamo esprime la sua solidarietà "Purtroppo potremmo dire che Grillo docet. La violenza verbale cui il leader del M5S ha abituato il suo elettorato produce deliri di questo tipo che vanno
condannati senza alcuna esitazione. La violenza verbale - conclude De Girolamo - è come quella fisica; chi ha la responsabilità politica ha il dovere di un linguaggio pubblico decoroso e rispettoso". 

La difesa di Grillo - Ma Beppe Grillo non risconosce la "paternità grillina" di queste accuse. "Gli insulti al ministro Boschi comparsi su facebook sono stati ricondotti dai giornali di regime a Beppe Grillo, al M5s, ai suoi attivisti - scrive il leader 5 stelle - in realtà delle cose ci dice che questi insulti sono stati scritti da alcuni utenti facebook, la cui identità non è certificata. Per quello che si sa possono essere stati scritti dagli stessi giornalisti che hanno fatto gli articoli o da esponenti del Pd come successo in passato. E aggiunge: "I nominativi degli iscritti Facebook autori degli insulti, in gran parte cancellati, sono a disposizione del ministro Boschi qualora volesse attivare la polizia postale per giungere alla loro identità e agire per vie legali in tutela della sua reputazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    25 Giugno 2014 - 15:03

    a leggere ciò che scrive Paolo Dell'Orto sul suo facebook, sugli argomenti su cui discetta e chi gli dà risposta c'è da rabbrividire. Università Statale Milano? e cosa ci fa, scopa i giardini? è l'addetto alle pulizie dei corridoi?

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    25 Giugno 2014 - 15:03

    Paolo dell'Orto · Top Commentator · Università Statale Milano "... ministri inutili come la Boschi (ministro delle riforme che fanno gli altri) ". Perché, secondo te, il Ministro delle Strutture e LLP, costruisce lui una strada? pala e cazzuola? Il Ministro della Giustizia fa i processi? Quella della Sanità ti cura il mal di pancia? E sei un universitario? Andiamo bene!!!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    25 Giugno 2014 - 15:03

    Paolo dell'Orto Università Statale Milano "c'è gente di buona volontà che ci mette un anno a guadagnare quelle che questa ragazzotta guadagna in un mese ed ha tutto pagato." Anche di quanto si prendono i Parlamentari grillini

    Report

    Rispondi

  • filder

    25 Giugno 2014 - 14:02

    Mi associo a chi la ha definita bella gnocca, ma ho la impressione che sia un po' vanitosa e megalomane come il suo capobastone che da sindaco si è fatto proclamare segretario di partito,da tale si è incoronato presidente del consiglio ed adesso per ultimo presidente dell Europa,prossimamente si autoincoronerà imperatore come Napoleone.

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      26 Giugno 2014 - 10:10

      La frequenti così tanto, da valutarla in quel modo? Renzi NON si è fatto votare: è STATO votato: da due milioni e mezzo come segretario alle primarie (cosa mai fatta da Burlesque, requerde?) e legittimato dal 41% dei voti europei. La presidenza semestrale europea è di diritto, a rotazione, a tutti gli stati europei e non su autoincoronazione. Ma come fate ad essere così maldestramente ignoranti?

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog