Cerca

L'avvertimento

La Bundesbank contro Renzi: non bastano gli annunci

La Bundesbank contro Renzi: non bastano gli annunci

Non è piaciuto ai falchi dell'Europa il discorso del presidente del consiglio italiano Matteo Renzi. Dopo la dura presa di posizione del capogruppo Ppe Manfredi Weber (Cdu), l'affondo stavolta arriva direttamente dal presidente della Bundesbank Weidmann:  "Renzi ora ci dice cosa fare" ma "fare più debiti non è il presupposto della crescita". Sulla stessa linea il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble: "Rifiuto il tema della flessibilità. Abbiamo bisogno di crescita questo sì, e di investimenti". Insomma, l'Italia finisce ancora una volta sul banco degli imputati. "Ho parlato con il mio collega Padoan martedì e la questione che abbiamo affrontato era come si può migliorare l'implementazione di alcuni Paesi". Riferendosi a Renzi ha detto che il premier italiano ha affermato che "la fotografia dell'Europa è il volto della noia e ci dice cosa dobbiamo fare". Il grande timore è che i Paesi che spingono per promuovere la crescita facciano nuovi debiti. "Non è questo il presupposto della crescita", ha affermato sottolineando con forza il rischio che "i tassi bassi non vengano usati per fare le riforme ma per finanziare altre spese.

Napolitano - Si tratta di verificare che le riforme che le riforme vengano effettivamente fatte e non annunciate". Sono delle prese di posizioni pesanti che vanno contro le anche ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale la Commissione Ue e ha rivendicato i successi italiani sui conti pubblici: "Bisogna dire che abbiamo fatto molto negli ultimi anni: l'aggiustamento della finanza pubblica che c'è stato in Italia negli ultimi anni può sfidare qualsiasi termine di paragone- "Dobbiamo riuscire a combinare la coerenza dei nostri impegni per il risanamento della finanza pubblica con l'obiettivo diventato ormai imperioso del rilancio della crescita e dell'occupazione".

La reazione - "Se la Bundesbank pensa di farci paura forse ha sbagliato Paese. Sicuramente ha sbagliato governo". Così fonti di palazzo Chigi, dopo che Jens Weidmann, presidente della Bundesbank, ha ironizzato oggi a un convegno della Cdu sulle parole di ieri del premier Matteo Renzi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ohmohm

    ohmohm

    04 Luglio 2014 - 16:04

    Chissà perchè sentiamo solo i tedeschi che reclamano per le parole di Renzi....... Weber, Weidmann, Schaeuble e gli altri sstati non li senti neanche..chissà come mai...non è che per caso ci satnno pure obbligando a NON PARLARE........perchè qui la situazione diventa critica...dal''euro non si può uscire neanche con un referendum sta a vedere che adesso ci vogliono pure MUTI.........

    Report

    Rispondi

  • filder

    04 Luglio 2014 - 15:03

    A Matteo gle lo ha mandato a dire persino il Mortadella : fidarti è bene ,ma non fidarti è meglio e cerca di non ripetere gli errori del passato,quando la buona anima di Beniti ,andò a fidarsi dal suo omonimo tedesco,con il risultato che ancora molti di noi conoscono..Achtung !

    Report

    Rispondi

  • masso61

    04 Luglio 2014 - 12:12

    Questo poveraccio di Renzi massimo rappresentante di un paese con le pezze al culo pensa di gabbare i tedeschi come ha fatto con gli Italiani, il signorino pretende di continuare a mantenere i milioni di parassiti che a vario titolo che lo hanno votato e nel contempo con i soldi degli altri sperare di far ripartire il paese. Povero sfigato ieri hai preso le sberle tra un po arriveranno i cazzotti

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    04 Luglio 2014 - 10:10

    L'Unione europea è una banda criminale dedita principalmente all'estorsione e al traffico di clandestini e fin qui siamo tutti d'accordo. E' anche vero però che vista da fuori la politica italiana deve essere qualcosa di esasperante...da decenni i vari governi succedutisi parlano di riforme epocali e rinnovamento ma tutto resta sempre uguale! Le tasse sono la sola cosa che arriva in fretta...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog