Cerca

Riforme a rischio

Forza Italia, i ribelli: "Se lo condanno al processo Ruby, Silvio Berlusconi rompe con Matteo Renzi"

Forza Italia, i ribelli: "Se lo condanno al processo Ruby, Silvio Berlusconi rompe con Matteo Renzi"

Il destino di Forza Italia dipende tutto da Ruby. Ne sono convinti Silvio Berlusconi e pure i "ribelli". A 24 ore dal verdetto in Appello a Milano, il Cavaliere è alle prese con l'ennesima ondata di maldipancia azzurri, per ora placati nel drammatico faccia a faccia di due giorni fa a Roma. "Ho posto la questione della fiducia sulla mia persona, ora vengano allo scoperto", ha ribadito Berlusconi riferendosi non tanto ai "pesci piccoli" Capezzone e D'Anna quanto ai leader dei dissidenti, Raffaele Fitto in testa. "Qui rischio dieci anni di domiciliari e questi giocano", si sarebbe sfogato l'ex premier a quanto riferisce Repubblica.

La chiave è Ruby - Berlusconi è in ansia per la sentenza sul Rubygate e secondo i ribelli il futuro delle riforme è legato proprio a quanto si deciderà in Tribunale: in caso di condanna, è la speranza, sarebbe lo stesso Silvio a ripensarci e a mollare Renzi, preferendo la linea dura che vede in questi giorni Augusto Minzolini in prima fila. Dal canto loro, i ribelli vanno per la loro strada: "Vedrete che anche Berlusconi ci ripenserà", confida l'ex direttore del Tg1. Certo, la partita dei numeri è apertissima. Denis Verdini a San Lorenzo in Lucina spiega che i ribelli non sono più di una decina tra Senato e Camera ma le grandi manovre a Montecitorio e Palazzo Madama continuano sottotraccia, anche perché ci sarebbe un Angelino Alfano in attesa di riabbracciare molti ex compagni del Pdl.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • soleados

    17 Luglio 2014 - 19:07

    oenne...sei il tipico elettore di un pregiudicato e plurinquisito: tu sei un emerito demente, non hai capito nulla.Io ho espresso cio' che la legge prescrive, tu hai espresso cio' che la cloaca esprime, ovvero tu!Se hai famiglia, si dovrebbe vergognare di te che scrivi cosi'... oenne

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    17 Luglio 2014 - 12:12

    Lo assolveranno in attesa di passare la patata bollente alla Cassazione dandogli la possibilità di restare al governo ancora per un po' e portare a termine i patti con Renzi. Come contentino hanno incriminato Verdini e Galan. Non cambierà nulla come al solito. La fregatura se la prenderanno gli italiani con le riforme su misura per i partiti.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    17 Luglio 2014 - 12:12

    che casino pieno di marciume. é il loro unico problema. Degli italiani non gliene importa niente. In una nazione civile Berlusconi si sarebbe dovuto fare da parte autonomamente , difendersi benissimo in silenzio ed attendere la sentenza per poi o farsi chiedere scusa o scusarsi. E poi c'è Denis Verdini che parla.....a nome di chi?

    Report

    Rispondi

    • RaidenB

      17 Luglio 2014 - 20:08

      In una nazione civile le cose sarebbero ben diverse da come sono ora in Italia. In una nazione civile i governi sono eletti e non frutto di colpi di stato. In una nazione civile i giudici non sono politicizzati e non si scagliano contro una parte politica condannandola senza prove. In una nazione civile le tasse non superano il 50%.

      Report

      Rispondi

  • kobra12

    17 Luglio 2014 - 11:11

    Patetici, non hanno capito una mazza: non contano nulla!!! Inutile facciano i "fedeli"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog