Cerca

L'assoluzione

Ruby, le reazioni del centrodestra: "Emozione", "Soddisfazione", "La verità è stata ristabilita"

Ruby, le reazioni del centrodestra: "Emozione", "Soddisfazione", "La verità è stata ristabilita"

"Emozione", "soddisfazione", "la verità è stata ristabilita". I parlamentari di Forza Italia, praticamente in tempo reale con larrivo della notizia, commentano così la sentenza con cui i giudici della Corte d’Appello di Milano hanno assolto Silvio Berlusconi dalle accuse di concussione e prostituzione minorile. Ecco alcune delle dichiarazioni dei fedelissimi di Forza Italia e alcune dei parlamentari del Nuovo Centro Destra, ala scissa dal Popolo della Libertà

Maurizio Gasparri: "Grande gioia per l’assoluzione di Berlusconi. Ora sappiamo ancora di più qual è la malattia che per anni ha falsato la vita politica e la democrazia italiana e quanto sia urgente risolvere questo problema".

Raffaele Fitto: "L'assoluzione di Silvio Berlusconi in Appello costituisce alla fine di una troppo lunga vicenda una pagina di giustizia. Ma la soddisfazione di oggi non cancella l’amarezza per anni di aggressione".

Gianfranco Micciché: "Berlusconi assolto per il caso Ruby. In confronto a lui i gatti sono uno scherzo: lui ne ha trenta di vite, non sette. Sono felice per lui". 

Giovanni Toti: "Finalmente! Giustizia è stata fatta. L’assoluzione del Presidente Berlusconi decretata oggi dalla Corte d'Appello di Milano, dopo 20 anni di accanimento giudiziario, compensa in parte la macchina del fango montata in questi anni. Quello che era evidente per noi ora lo è per tutti". 

Fabrizio Cicchitto: "Avevamo detto più volte che a nostro avviso non esistevano gli estremi per condannare Berlusconi né per concussione né per induzione alla prostituzione minorile. Certamente nessuno ripagherà Berlusconi per i danni fatti da quella che è stata un'autentica operazione non solo giudiziaria ma anche politica e mediatica. È la disfatta della Procura di Milano e in primo luogo sia di Bruti Liberati che della Boccassini che questo processo hanno gestito in una chiave addirittura unilaterale ed esclusiva.

Angelino Alfano: "Noi del Nuovo Centrodestra esprimiamo grande soddisfazione e compiacimento per l’assoluzione del presidente Berlusconi nel processo Ruby. Viene confermata un’innocenza della quale non abbiamo mai dubitato. È una assoluzione - aggiunge - che chiede una rilettura storico politica di quel terribile anno 2011 che si concluse con la caduta dell’ultimo governo di centrodestra, dopo mesi di logorante polemica nascente proprio dal caso Ruby, esploso nel gennaio di quell’anno".

Paolo Romani: "Voglio fare solo tre commenti: assolto, assolto, assolto. Questa sentenza dà ragione alla fiducia riposta nella giustizia in Italia: forse finalmente è arrivato il segnale della fine di un’epoca oscura di persecuzione giudiziaria nei confronti del nostro leader Silvio Berlusconi. Non possiamo che gioirne tutti insieme al nostro presidente".

Franco Coppi: "Sentirsi prima accusare e poi condannare a sette anni di reclusione per una telefonata di tre secondi e per fatti che non sono accaduti, proverebbe chiunque, anche la persona più corazzata".

Renato Brunetta: "Questa sentenza impone di riscrivere la storia di questi anni. Ed impone, come minimo risarcimento, la grazia subito per Silvio Berlusconi, se esiste un pò di decenza".

Maria Stella Gelmini: "Il migliore complimento per una sentenza è quello di essere giusta, equa, obiettiva. I magistrati non hanno ceduto a una propaganda e a una pressione fortissima a tutti i livelli. I giudici hanno fatto i giudici".

Anna Maria Bernini: "Assolto. Ogni altro commento è superfluo"

Michaela Biancofiore: "Emozione e soddisfazione sono i sentimenti che caratterizzano questi minuti tutti passati dalla notizia di assoluzione nel processo Ruby di Silvio Berlusconi . Sentimenti condivisi da tutto il popolo azzurro dal quale piovono messaggi di amore e felicità per Berlusconi. Grande fiducia nella magistratura e onore al pluri presidente del consiglio e all’Italia".

Renato Shifani: "Con la sentenza di oggi, che assolve Silvio Berlusconi, forse è possibile affermare che la persecuzione giudiziaria nei suoi confronti è giunta al termine".

Renata Polverini: "Assolto. Smontato finalmente il teorema utilizzato contro il leader del centrodestra italiano. Una giornata finalmente di giustizia".

Mara Carfagna: "È grande la soddisfazione in questo momento. Ed è grande perché il presidente Berlusconi è riuscita a dimostrare pienamente la sua innocenza. In questo momento siamo tutti uniti intorno al nostro presidente"

Augusto Minzolini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vincenzodavanzo1945

    19 Luglio 2014 - 10:10

    Ho fatto un sogno: la Boccassini con il grembiule di donna delle pulizie costretta a ripulire tutti gli scantinati della Procura di Milano (e per effetto trascinamento anche quelli di Napoli e Palermo, senza però passare da Bari perché qui ci divertiamo da soli). Se farà bene questo lavoro, una volta Liberati di Bruti (se ci riusciamo) la mettiamo sullo scranno più alto della Procura milanese.

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    19 Luglio 2014 - 07:07

    non si accettano commenti negativi......... mi ripeto ,per il ceto medio, meglio che il cav o ex se ne vada a casa con cerchio e tutti, i suoi affari li ha gia protetti , adesso basta la faccenda sta diventando penosa e anche troppo, comunque la magistartura e la rovina della nazione, ricordiamo il 1994,

    Report

    Rispondi

blog