Cerca

Il parere

Ruby, i sondaggisti: "Ecco quanto può guadagnare Silvio Berlusconi e Forza Italia"

Ruby, i sondaggisti: "Ecco quanto può guadagnare Silvio Berlusconi e Forza Italia"

L'assoluzione di Silvio Berlusconi nel processo Ruby ribalta tutti gli equilibri. Il Cav e Forza Italia escono da questa grottesca vicenda giudiziari a testa alta. L'immagine del partito e del leader potrebbe tornare a raccogliere consensi che sotto il bombardamento giudiziario di Ilda Boccassini era stati persi per strada. I sondaggisti si scatenano e provano ad azzardare qualche pronostico sulla "rinascita del Cav". I pareri sono diversi. Sostanzialmente il fronte si divide tra chi crede che l'assoluzione non sposti nemmeno un voto verso Forza Italia, e invece chi crede che proprio questo passaggio giudiziario possa segnare il ritorno vincente degli azzurri. Per Nicola Piepoli l'assoluzione nel processo non potrà giocare un ruolo sugli scenari politici futuri.

Gli scenari - "Non vale né più uno né meno uno. La verità è che le vicende di Berlusconi ormai sono slegate da quelle del partito. Segue la sua strada. Sembra quasi incredibile. Eppure è così. Se fosse stato condannato avrebbe comunque avuto valore zero", afferma il sondaggista ad Affaritaliani. Di parere contrario è invece Alessandro Amadori che crede in un ritorno di Berlusconi tra le preferenze degli elettori moderati: "Questa sentenza modifica il quadro percettivo perché riabilita in qualche modo la figura di Berlusconi. Questo sul medio e lungo termine può avere un effetto positivo. Lo riposiziona, da persona globalmente colpevole di tutto quello che gli è stato imputato, a persona che magari ha commesso degli errori ma che su altre vicende può dire di essersi comportato nei limiti imposti dalla legge. Forza Italia dipende dai destini del suo leader. Non esiste una vera eredità se non dinastica per un partito populista come quello di Berlusconi. Se il leader ne guadagna, anche il partito andrà di conseguenza".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gispo

    20 Luglio 2014 - 08:08

    ma che gioite! Ma vi rendete conto che berlusconi finchè avrà vita dovrà entrare ed uscire dai tribunali? Sarà sicuramente prescritto tante altre volte, si faranno naturalmente altre leggi per tutelarlo. Ma è e rimane sempre uno che con l'illegalità ci ha sempre vissuto.

    Report

    Rispondi

    • maxgarbo

      26 Luglio 2014 - 14:02

      caro gispo con la magistrtura che abbiano era così! mi par di capire che il vento sta cambiando, che il Pd non è l'agnellino che dipingevano. Che certe procure, Milano in pirmis, cominciano a traballare! Bruti Liberati inquisito, la Santona Boccassini, anche.... staremo a vedere

      Report

      Rispondi

  • stefanosulas

    19 Luglio 2014 - 19:07

    Tanto una assoluzione come una condanna di un uomo non fa cambiare idea a chi un'idea propria l'ha già. Chi è così malleabile, meglio si tolga di mezzo e lasci fare a noi, uomini e menti libere. Lavoreremo anche per chi non ha più orgoglio e valori ma solo uno sterile e vecchio senso di appartenenza al branco. Le chiacchere da stadio le lascio agli inutili servi.

    Report

    Rispondi

    • gigigi

      19 Luglio 2014 - 20:08

      Bravo Stefano Sulas, e' proprio questo che volevo dire con il mio commento! Grazie e buona domenica.

      Report

      Rispondi

  • gigigi

    19 Luglio 2014 - 19:07

    Le congetture continue,che questo quotidiano effettua, ad ogni stormir di fronde,fanno veramente ridere. Se un elettore,sia stato o meno condizionato,dalle vicissitudini giudiziarie incorse al Dr.Berlusconi,ne fate diventare veri e propri sondaggi in piu' o in meno. NON E' COSI',che si attrae il vero elettore che CREDE o NON CREDE in un soggetto politico! Condannato o no da questa magistratura!!!

    Report

    Rispondi

  • stefanosulas

    19 Luglio 2014 - 19:07

    La rete permette a tutti di verificare ciò che questi giornali di casta affermano giornalmente, da Repubblica a Libero. Tutte balle, falsità. Basta informarsi. Pensate a voi stessi, prima di trincerarvi gli uni contro gli altri. Il nemico lo avete alle spalle. Destra e sinistra sono solo storia. Usano vecchi slogan per dividerci e farsi gli stracazzi loro. Svegliatevi o non lamentatevi più.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog