Cerca

Le pene di Silvio

Berlusconi: i miei amici fatti fuori dai pm politicizzati

L'ex premier: fatte le liste, concentriamoci sui programmi. Sono sicuro di vincere 
Silvio Berlusconi e Nicola Cosentino

Il giorno dopo l'esclusione di Nicola Cosentino dalle liste del Pdl, mentre l'ex coordinatore regionale del Pdl della Campania parla Silvio Berlusconi che, ai microfoni di "Studio Aperto", ha detto di non temere contraccolpi a livello locale. E ha spiegato così la decisione di escludere Cosentino: "Abbiamo dovuto chiedere a nostri amici, colleghi, di rinunciare ad essere presenti nelle liste perchè una magistratura politicizzati li aveva attaccati". L'ex premier ha poi preseguito: "Senza quelle esclusioni - spiega l’ex premier - poteva diminuire il nostro consenso. Dovevamo fare queste scelte dolorose", osserva il Cavaliere che dai microfoni di Italia uno ringrazia le persone "per avere rinunciato sponte propria" ad entrare nelle liste del partito. "Non si può andare avanti con questo sistema dell’uso ossessivo della custodia cautelare prima del processo. Le nostre carceri ospitano il 50% persone che poi vengono assolte. Con troppa facilità si toglie il bene massimo della libertà".. L'ex premier propone "un istituto come la cauzione": "prendo ad esempio l’America", dice il Cavaliere, "occorre ridurre questa tentazione dei magistrati di togliere la libertà a chi viene fatto oggetto di accuse spesso infondate"

Invito al voto  "I cittadini devono andare a votare, è un imperativo", alle prossime elezioni è "un diritto ma anche un dovere" recarsi alle urne. E' il rinnovato invito dell'ex premier di andare alle urne e di concentrare il proprio voto sui grandi partiti "per cambiare l'architettura istuzionale del Paese". Berlusconi si è poi detto sicuro di poter vincere le elezioni 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alejob

    29 Gennaio 2013 - 13:01

    Non credevo che tu avevi cosi tanti amici. Un Romagnolo diceva : Molti amici tanto onore. Ti dico una sola cosa, sei fortunato che vivi in una zona neutra. Se vivresti in una zona rossa come io vivo saresti in galera ancora prima di entrare in tribunale.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    22 Gennaio 2013 - 15:03

    Il tuo ragionamento non fa una grinza! Chissà la tua mamma e il tuo papà quanto sono stati orgogliosi di generare un coglione come te! Dopo che hai iniziato a parlare il tuo papà si è tagliato l'uccello,lo sapevi? Ha,mi dici che hai dei fratelli?Che c'entra,vorrà dire che la mammina si è data da fare in altri modi!

    Report

    Rispondi

  • traiano1958

    22 Gennaio 2013 - 15:03

    i giornalisti di libero potranno sparare opinioni anche indigeste al tuo popolo sinistroide perchè tengono famiglia ma, la cosa che non capisco proprio, la famiglia la tieni pure tu per sparare imbecillità su questo sito che, bontà sua, ancora non ti ha epurato???? f.to un idiota che vota senza tener conto delle tue cretinate!!!

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    22 Gennaio 2013 - 15:03

    I PM politicizzati lo hanno obbligato ad escludere dalle liste persone dichiaratamente perseguitate ed assolutamente innocenti. Se non è debolezza questa!? Quando aveva il 40% faceva il "garantista" senza se e senza ma. Veniamo all'ipocrisia: è certo dell'innocenza di Dell'Utri e Cosentino, sono perseguitati politici, così come egli stesso è perseguitato ed innocentissimo, perché non si "caccia fuori"? Bananas voi come lo spiegate?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog